0
0
0
s2smodern

ZFoto Verdi libera il votoLa presa di posizione per cosi' dire tranchant dei Verdi sulla legge urbanistica ("e' criminogena") scatena l'ira dell'assessore regionale Raffaele Donini, il 'padre' del provvedimento.

"Le critiche fanno bene e fanno crescere, soprattutto chi ricerca continuamente punti di sintesi e di equilibrio. Ma le ingiurie sono materia da Tribunale". Quindi, scandisce Donini, e' bene che i Verdi "specifichino e argomentino molto bene i termini assolutamente inaccettabili usati in quel comunicato scomposto. Altrimenti tuteleremo la nostra onorabilita' nelle sedi giudiziarie competenti". Insomma un conto e' dire che la legge non ha tagliato sufficientemente le previsioni urbanistiche, un conto e' parlare di un provvedimento in grado di attirare il malaffare. "A tutto c'e' un limite, anche all'ignoranza", tuona Donini, parlando con la 'Dire'. Per l'assessore "non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire. E purtroppo la posizione dei Verdi dimostra che non hanno capito o non vogliono capire che la legge tagliera' drasticamente le attuali previsioni di espansioni. E lo fara'- sottolinea Donini- con l'accordo dei Comuni, dei professionisti, delle categorie produttive e dei sindacati, proprio perche' accanto al taglio del consumo di suolo ci saranno serie ed efficaci politiche di incentivazione alla rigenerazione urbana".
Peraltro, Donini ricorda: "abbiamo discusso questa proposa di legge per 18 mesi con tutto il territorio regionale e con migliaia di persone, rispettando le idee di tutti, anche di coloro che per motivi anche opposti ci criticano, in un senso o nell'altro".

PD Raffaele Donini Emilia RomagnaIn ogni caso, conclude il titolare dell'Urbanistica nella giunta Bonaccini, "siamo orgogliosi di aver presentato all'Assemblea legislativa una proposta di legge largamente condivisa". (Bil/ Dire)

Segui le dirette di RossoParma
su Periscope!

@RossoParma