0
0
0
s2smodern

Ausl incontro al MontanaraIl 15 settembre, una giornata all’insegna dell’attività fisica e dei corretti stili di vita
Un’iniziativa realizzata dall’Azienda sanitaria con il Comune di Berceto, il Club Alpino Italiano e UISP, in collaborazione con numerosi partner locali

Una giornata all’insegna dell’attività fisica e dei corretti stili di vita, un’occasione per confrontarsi su temi di salute e prevenzione. E’ quanto propone l’Azienda USL di Parma il 15 settembre a Berceto, con una nuova edizione dell’iniziativa “L’Ausl in cammino … mi curo di me”.
L’appuntamento è in piazza san Moderanno alle 9. E’ possibile scegliere tra tre escursioni: una a cavallo (per informazioni chiamare il numero 347.5406689) e due a piedi, lungo i sentieri della via Francigena, con percorsi di 6 e 8 km, entrambi adatti anche ai bambini.
Saranno presenti banchetti informativi con i professionisti dell’AUSL e per tutta la giornata, sarà possibile acquistare prodotti biologici locali, nel mercatino appositamente allestito.
Alle 16.30, infine, ci sarà l’intervento di Norberto De Angelis, campione paralimpico handbike ed ex giocatore di football americano.

Per saperne di più è possibile scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  o chiamare il numero 366.6709094.

E’ un’iniziativa dell’AUSL, realizzata insieme a Comune di Berceto, Club Alpino Italiano sezione di Parma e Gruppo Alta Val Taro, UISP, in collaborazione con numerose Associazioni locali.
In caso di maltempo, la giornata è rinviata a sabato 22 settembre.

TUTTI I BENEFICI DI UNA CAMMINATA
Camminare fa bene a tutte le età; non richiede tecnica, né attrezzatura. E’ un toccasana per muscoli, cuore, polmoni, umore, ossa e cervello. Infatti, riduce l’ansia e la depressione, stimola il cervello, abbassa la pressione, riduce il colesterolo cattivo, alza quello buono, abbassa il rischio di infarto, tonifica i muscoli, rende più elastici, rafforza le ossa, aiuta a controllare il diabete e a perdere peso.

Sostieni Rossoparma con una donazione