0
0
0
s2smodern

Ambiente agricoltura campo di granoManifestazione di interesse pubblico per l’individuazione di aree edificabili da riclassificare in aree agricole o non edificabili.

Pubblicata la procedura esplorativa del Comune di Felino: il 13 ottobre è il termine di presentazione domande.

Individuare aree edificabili da convertire in aree agricole o non edificabili per ridefinire il valore dei terreni: è questo l’obiettivo della procedura esplorativa pubblicata dal Comune di Felino in data 10 agosto che si rivolge a tutti i proprietari di aree edificabili che non intendano o non siano nelle condizioni di realizzare fabbricati sui propri terreni.

<< La manifestazione di interesse indetta dal Comune di Felino costituisce un’opportunità importante per i proprietari che si trovano a pagare l’IMU su terreni edificabili senza avere la possibilità di edificare, o perché privi di disponibilità economica o per mancanza di strumenti attuativi >> dichiara il Sindaco di Felino Elisa Leoni.

Salvo alcune esenzioni per particolari categorie di proprietari, le aree individuate nel PRG di Felino come utilizzabili a scopo edificatorio sono, infatti, assoggettate al pagamento dell’IMU come aree fabbricabili e comportano quindi per i proprietari, a prescindere dall’effettiva presenza di opere di edificazione, un esborso fiscale.

<< Considerato che nell’attuale congiuntura economica e nel rarefatto mercato immobiliare le aspettative di valorizzazione delle aree edificabili possono in alcuni casi essersi ridotte al punto da rendere meno sostenibile per i cittadini la relativa imposizione fiscale, la procedura esplorativa indetta dal Comune di Felino consente ai proprietari che non intendono edificare di avviare fin da ora l’iter di riclassificazione dei propri terreni con conseguenti benefici fiscali anticipati>> aggiunge la Leoni.

<< E’ importante ricordare - continua il primo cittadino di Felino - che in base alla L.R. 24/2017 i Comuni hanno tempo fino alla fine del 2022 per completare i nuovi Piani Urbanistici Generali: dopo quella data, gli attuali strumenti urbanistici decadranno perdendo la loro efficacia. Di conseguenza, anche a Felino, laddove non saranno già state stipulate convenzioni, nelle aree edificabili non sarà più possibile realizzare nuovi fabbricati>>.

Secondo le previsioni della L.R. 24/2017 - entrata in vigore il 1 gennaio 2018 - i Comuni hanno cinque anni di tempo per adeguare la propria pianificazione urbanistica all’orientamento legislativo regionale che mira a ridurre il consumo di suolo. Più precisamente, la L.R. 24/2017 ha stabilito che i Comuni non potranno accogliere ulteriori previsioni residenziali che non siano il frutto di interventi di riuso e di rigenerazione di parte del territorio urbanizzato a prevalente destinazione residenziale oppure di interventi di edilizia residenziale sociale. Per la parte di ampliamento urbanistico, la Legge Regionale ha fissato invece un limite del 3% solo per la realizzazione di specifiche tipologie di interventi: opere pubbliche o di interesse pubblico, nuovi insediamenti produttivi di interesse strategico regionale, rilevanti insediamenti produttivi individuati ai sensi del Decreto del P.R. 194/2016, interventi di ampliamento e ristrutturazione di fabbricati adibiti all’esercizio di impresa, parchi urbani o altre dotazioni ecologico ambientali, fabbricati nel territorio rurale funzionali all’esercizio delle imprese agricole, interventi per il parziale recupero delle superfici di edifici non più funzionali all’attività agricola.

<< Alla luce dei cambiamenti previsti dalla Legge Regionale, della situazione economica e della crisi mercato immobiliare, riteniamo quindi che l’opportunità offerta dall’Amministrazione Comunale di riclassificare i propri terreni a Felino possa essere d’interesse per molti proprietari >> - conclude Elisa Leoni.

Gli interessati alla procedura esplorativa dovranno presentare domanda di modifica del P.R.G. e delle N.T.A. vigenti entro il 13 ottobre 2018. Dopo questa data, le proposte saranno vagliate dalla Giunta Comunale per le valutazioni di competenza sul gettito IMU e alla compatibilità rispetto agli indirizzi di mandato in materia urbanistica. Sarà poi il Consiglio Comunale ad approvare le eventuali varianti.

Maggiori informazioni sull’Avviso di manifestazione di interesse sono disponibili sul sito www.comune.felino.pr.it  in homepage e nella sezione Cittadini e Imprese / Avvisi.

Sostieni Rossoparma con una donazione