0
0
0
s2smodern

Foto tavolo Puliamo LanghiranoUn incontro prettamente “tecnico”, quello organizzato in sala del Consiglio a Langhirano, ma in fondo anche un modo per conoscersi, se vogliamo: il comune della pedemontana non vive un momento molto dissimile da altri, e anche nella zona alle grandi associazioni di un tempo si stanno sostituendo piccole e dinamiche realtà di volontariato completamente nuove, anche a volte per gli stessi amministratori. A favorire il fenomeno anche una diffusione territoriale particolarmente vasta.
Puliamo Langhirano quindi come occasione di partecipazione civica, ma in fondo anche per conoscersi un po', per capire quante cose e quanta strada si possano fare assieme.
“ Puliamo Langhirano – racconta alla platea Anthony Monica, della Consulta dei Giovani – nasce come mutuazione nel comune di un'iniziativa molto nota, Puliamo il Mondo. L'obiettivo è di individuare una serie di punti particolarmente critici e di riportarli alle condizioni originarie. L'incontro di stasera è per capire con voi, che rappresentate organizzazioni e associazioni di volontariato, più o meno di cosa necessitiamo e quanti volontari il Comune di Langhirano dovrà assicurare”. Già, perché ovviamente le operazioni in questione prevederanno una copertura assicurativa ad hoc per i partecipanti ad entrambe le giornate di Puliamo Langhirano, e quindi le adesioni devono essere presentate entro il giovedì sera precedente.
L'incontro ha anche definito la duplice natura dell'iniziativa: sabato 2 aprile sarà ad appannaggio delle scuole del comprensorio, cui verranno affiancate le Guardie Ecologiche per unire la pulizia a un po' di “formazione” sull'educazione ambientale. Domenica 3 invece saranno gli adulti a rimboccarsi le maniche, e a dimostrare amore per madre natura.
Dettagli della serata (che ha previsto la suddivisione in zone degli interventi e qualche dettaglio tecnico importante sull'abbigliamento) e contatti per una vostra partecipazione, li trovate cliccando QUI e QUI. Sotto di vanga e di cariola, c'è da rimettere in sesto un bel po' di “angoli dimenticati”, e tutti assieme ce la si può certamente fare.

Sostieni Rossoparma con una donazione