0
0
0
s2smodern

Incendio ditta fiammeQuesto è un giornale espressamente politico, perciò partiamo da una considerazione politica: quando un esponente di qualche partito difende la spending review, e vi parla dei costi della macchina pubblica e blablabla fatevi un favore e tirategli uno scappellotto sul coppino (quanto metaforico decidetelo voi). Perché poche cose raccontano della necessità dello “Stato”, di tutto ciò che lo rappresenta, quanto la vicenda dell'incendio della Fratelli Galloni prosciutti.

L'azienda è andata a fuoco stamane, attorno alle 12 e 30, ed in lampo è stata messa in sicurezza dagli uomini dei Vigili del Fuoco, che hanno sede dall'altro lato della strada. Quel presidio del 115 hanno provato a chiuderlo in tutti i modi, facendo passare i pompieri come un costo superfluo.

 

 

Incendio Galloni con brandOre 12, gli operai timbrano e staccano: a raccontarci cos'è accaduto uno di essi.
“ Eravamo solo in due al lavoro, in questo stabilimento – ci racconta - : abbiamo timbrato e siamo andati in pausa. Dopo di noi altre persone avrebbero dovuto eseguire dei lavori di saldatura, ed invece...”.

Invece pare che sia rapidamente divampato un incendio, durante quei lavori manutentivi. Immediatamente sono scattati i piani di sicurezza, e all'edificio hanno cominciato ad accedere i Vigili del Fuoco, per l'appunto, il personale dell' Assistenza Pubblica (che ha sempre sede di fronte alla ditta, di lato ai pompieri), la Polizia Municipale e altri corpi accorsi in aiuto, come la Forestale (altra divisa che periodicamente i politici mettono in discussione).
Molto bello, a dirla tutta, anche il grado di coinvolgimento dei lavoratori, compresi quelli degli stabilimenti vicini, anch'essi giunti rapidamente in via Roma per vedere se occorresse qualcosa. Un piccolo spaccato della vita di paese, solidale e compartecipativa.

Incendio ditta cortile prosciuttiIn realtà è bene essere molto chiari: nessuna vittima, nessun ferito. Solo un mancamento di una persona degli uffici, sopraffatta comprensibilmente dall'emozione per quanto stesse avvenendo.
Perché tutto il pippone d'esordio sulla macchina pubblica? Perché il tipo di risposta, la qualità e la velocità della stessa, ha fatto la differenza tra una situazione preoccupante ed un disastro ambientale, per esempio: una brezza ventosa persistente che spingeva verso le aziende vicine, e queste ultime tutte del settore plastico o manifatturiero (pensiamo a cosa produca l'adiacente Gamma Plast, tanto per dire).
Sul posto Giordano Bricoli, che in quanto sindaco è prima autorità sanitaria della zona e “capo” della Protezione Civile. Al suo fianco l'assessore Anthony Monica.
Tombini scoperchiati, bocchette in funzione, autobotte aeroportuale da 25 mila litri, supporto dei pompieri da Reggio, la Municipale, i Carabinieri: tutto è filato come doveva, i danni sono stati quindi solo strutturali.

Incendio ditta finaleCerchiamo di essere ancora una volta chiari: l'azienda, soprattutto dal lato di via Berlinguer, quello del campo di calcio e della piscina, è da buttar via. Salvato il lato degli uffici, rimasto esternamente intatto, il resto della fabbrica è stato completamente devastato dalle fiamme.
“I prosciutti – ci ha raccontato un dispiaciuto operaio langhiranese, mezzo in dialetto, come quando si è agitati – sono una brutta rogna: quando prendono fuoco poi non li spegni più. La massa grassa che hanno ne determina una combustione lenta lenta”. E infatti sul posto sono arrivate gru e altri grossi macchinari, che hanno cominciato un rapido lavoro di demolitura.
Su tutti i lati dello stabilimento si continua a gettare acqua: partono tubature dal campo sportivo, dalla vicina ditta Zuarina, dalla IPG (altra ditta limitrofa). Traffico bloccato, si andrà avanti parecchio, ma alle 15 il tutto si poteva considerare sotto controllo. I danni materiali sono nell'ordine dei milioni, ad occhio, ma francamente la centralità della vita umana ha ancora un suo perché. Nessuno si è fatto male, ed è questo l'importante.
GUARDA LA NOSTRA DIRETTA I
GUARDA LA NOSTRA DIRETTA II
GUARDA LA NOSTRA DIRETTA III

GUARDA IL VIDEO DAL CORTILETTO INTERNO

GUARDA IL VIDEO DELLE ORE 19

UN PACATO COMMENTO SUI TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA

Sostieni Rossoparma con una donazione