0
0
0
s2smodern

Prostitute in stradaDurante le prime ore della mattina di domenica 29 Luglio 2018, nell’ambito di attività di controllo del territorio, agenti di Polizia hanno effettuato verifiche presso alcune strutture ricettive della città, accertando come, in una di esse, risultasse alloggiata, tra gli altri avventori, C.R.F., classe 1980, in Italia senza fissa dimora, la quale, controllata in Banca Dati, risultava colpita da un Mandato di Arresto Europeo, emesso dalle autorità romene nell’anno 2016, ma riguardante fatti avvenuti in Spagna, negli anni 2001/2002.

Le successive verifiche hanno permesso di accertare come la donna, nel periodo indicato, facesse parte di un articolato sodalizio criminale, dedito alla tratta di esseri umani, nello specifico di ragazze minorenni, delle quali veniva sfruttata l’attività di prostituzione a cui venivano costrette.

Al momento della verifica la donna in questione non risultava presente presso la struttura ricettiva ragion per cui gli equipaggi hanno effettuato un controllo discreto della medesima fino a quando, intorno alle ore 7.00 circa, la C.R.F. è stata rintracciata e bloccata.

Esperite le opportune verifiche, la donna fermata è risultata effettivamente la destinataria del provvedimento di cattura ragion per cui, dopo la trafila di adempimenti di rito, la stessa è stata condotta presso la Casa Circondariale di Modena, a disposizione della Corte di Appello di Bologna, competente per materia e territorio.

Sostieni Rossoparma con una donazione