0
0
0
s2smodern

Carabinieri Nucleo Radiomobile conferenza stampaUn’operazione tesa a tutelare i marchi, ma anche la salute dei consumatori, dato che dietro ad ogni millanteria si possono nascondere pratiche non previste dai protocolli di lavorazione dei cibi: il nucleo per la tutela agroalimentare dei Carabinieri ha sequestrato a Parma 125 kg di pasta fresca, per la quale si dichiarava la presenza di salame Igp senza l’autorizzazione del Consorzio di tutela. Tradotto: nessuno vi dice che dentro vi si utilizzasse effettivamente il salame dichiarato. Oltre a ciò sono state sequestrate 752 confezioni di carne lavorata con indicazioni inidonee rispetto alla denominazione di origine.
L’operazione si inserisce in uno sforzo più complessivo del nucleo dell’Arma, che ha ad oggi portato al sequestro di 78 tonnellate di prodotti agroalimentari, 807 mila litri di alcolici e 463 quintali di alimenti con inidonea etichetta Dop/Igp, con multe per complessivi 197 mila euro.

Sostieni Rossoparma con una donazione