0
0
0
s2smodern

Fake News prima paginaUn caso emblematico del livello dell’informazione oggi, e implicitamente della mai così bassa credibilità del settore agli occhi dei lettori/telespettatori.

Cos’è successo? Che qualche giorno fa i Carabinieri si sono resi protagonisti di un’operazione in Albania che ha condotto all’arresto di due latitanti, Keci Astrit e Sufja Shkelqim, componenti di una banda di spacciatori (parliamo di grossi quantitativi) di cocaina ed eroina verso l’Italia e altri paesi europei. Fin qui tutto bene: è cosa buona e giusta.
Il problema è sorto quando, nel diffondere la notizia, testate anche di caratura nazionale (tipo il TgCom24, per capirci) e giornali albanesi, hanno postato la foto di un nostro cittadino, assolutamente per bene, prese senza troppe verifiche dal profilo Facebook. Il poveretto è stato considerato “reo di omonimia” dal tribunale mass-mediatico.
Ora, potete tranquillamente immaginare la portata dello sputtanamento per il tizio in questione, ignaro di essere al centro di un notiziario in seno ad una giornata come tante altre. Vai a spiegare, ora, a mezza nazione, che il latitante non ha nulla a che fare con il parmigiano.
Fatto sta: della tutela dei diritti del povero Astrit si sta occupando il legale, Gentian Alimadhi, che sull’argomento scrive: “Non è possibile abusare (per pura ignoranza e negligenza) con l'immagine di una persona onesta, padre di famiglia che lavora da 24 anni a Parma tutti i giorni della settimana. Astrit Keci è diventato per me ormai un amico e non si merita la stupida umiliazione subita oggi su tutta la stampa albanese (ma anche italiana) rubandogli le foto dal suo profilo fb pur di fornire una faccia all'altro Astrit Keci arrestato a Durazzo dai Carabinieri. Mi sto attivando perché qualcuno paghi per questo!!!”.
Che tempi bui, ragazzi: l’ignoranza è ormai leadership, senza che questo desti la benché minima preoccupazione.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner