0
0
0
s2smodern

ZFoto furto in stazioneIl 7 marzo, alle ore 16,00 circa, gli agenti delle Questura sono intervenuti in questo P.le Dalla Chiesa per la segnalazione di avvenuta rapina impropria in un punto vendita di Kebab.
Sul posto, il personale operante, ha identificato il titolare dell’esercizio commerciale che ha dichiarato che, poco prima, al momento di entrare nel suo locale si è accorto che un individuo, approfittando del fatto che il suo dipendente era impegnato in altre mansioni, stava rubando i soldi dal registratore di cassa, quantificati nella somma di circa 90 euro.
Il ladro, dopo aver preso i soldi si è diretto verso l’uscita ma il titolare si è posto davanti alla porta del locale per impedire che l’uomo si allontanasse.
Il malvivente però, determinato a farla franca, lo ha spinto violentemente, riuscendo così a fuggire in direzione della stazione ferroviaria dove ha fatto perdere le proprie tracce.
La vittima, descrivendo l’aggressore, ha fatto presente che lo stesso individuo, il sabato precedente, verso le ore 23,00 circa, era entrato nel locale e, visibilmente ubriaco o sotto l’effetto di stupefacenti, aveva chiesto di consumare un panino. In considerazione del suo stato, era stato invitato ad uscire dal locale ma per tutta risposta, anziché allontanarsi, aveva dapprima danneggiato il vetro del bancone della pizzeria e poi aveva percosso con un’asta in ferro il titolare, causandogli delle lesioni, che successivamente venivano medicate presso il Pronto Soccorso cittadino da dove veniva dimesso con una prognosi di 5 giorni per trauma cranico.
Gli uomini di borgo della Posta hanno saputo così che la sera del 4 marzo era intervenuta una pattuglia della Polizia Municipale, il cui personale aveva intercettato tre individui ma erano riusciti a fuggire all’interno della stazione ferroviaria facendo perdere le proprie tracce.
Sono state perciò acquisite le immagini delle telecamere installate presso la stazione ferroviaria che avevano ripreso la fuga dei malviventi.
I giorni seguenti personale della Polizia Municipale nel transitare di pattuglia in questo P.le Dalla Chiesa, ha notato e riconosciuto due dei tre soggetti che quella sera si erano resi responsabili dell’aggressione nei confronti del titolare dell’esercizio commerciale in questione.
Anche in questo caso i due stranieri alla vista del personale della Polizia Municipale si sono dati alla fuga, uno in direzione stazione e l’altro verso via Trento. Dopo un lungo inseguimento entrambi sono stati raggiunti e bloccati.
Sul posto interveniva il personale di questa Squadra Mobile, e gli uomini accompagnati presso la Questura ove venivano sottoposti ai rilievi segnaletici ed identificati in:
O. K. Classe 1990 nato in Nigeria
E. G. classe 1994 e nato in Nigeria
“I successivi accertamenti – si conclude la nota - esperiti dagli investigatori della Sezione Antirapine, analizzando i precedenti dattiloscopici, permettevano di accertare che i due stranieri avevano fornito false generalità.
Gli investigatori della Sezione Antirapine acquisivano la denuncia presentata dal titolare del locale provvedendo poi ad allestire un fascicolo fotografico all’interno del quale venivano inserite le fotosegnaletiche dei due sospettati.
Il predetto fascicolo veniva poi mostrato alla vittima ed i testimoni che riconoscevano con certezza in E.G. ed O.K. gli autori dei due episodi oggetto d’indagine
In considerazione di quanto sopra, E.G. ed O.K., entrambi irregolari sul territorio Nazionale, venivano entrambi indagati per i reati di lesioni personali e danneggiamento in concorso mentre, solo E.G. anche per la rapina impropria dei 90 euro portata a termine da solo il 7 marzo”.

Sostieni Rossoparma con una donazione