0
0
0
s2smodern

Pulitura, proseguono le operazioni in città

RIAPRE LA CITTADELLA : Da domani mattina - venerdì 13 febbraio – la Cittadella sarà di nuovo aperta al pubblico.
Il parco è rimasto chiuso da venerdì scorso, in seguito alla grande nevicata che si è abbattuta su Parma, mettendo a rischio la stabilità di molti alberi.
Il servizio verde pubblico del Comune, dopo aver messo in sicurezza il patrimonio arboreo lungo le strade della città, sta ora intervenendo sui parchi: l'ex Eridania è sempre rimasto agibile, il Giardino di San Paolo è stato riaperto nei giorni scorsi, ed ora tocca alla Cittadella, che da domani sarà di nuovo a disposizione dei parmigiani.

 

 

PROSEGUONO LE OPERAZIONI: Di seguito gli aggiornamenti delle attività svolte nell'ambito del Piano Neve comunale nelle giornate di martedì 10 e mercoledì 11 febbraio. Nella giornata di ieri e nella nottata sono state sparse circa 60 tonnellate di cloruro di sodio. Nella notte tra martedì e mercoledì, dalle 20.30 in modo scaglionato, 6 mezzi spargisale hanno iniziato il servizio di prevenzione ghiaccio su tutto il territorio comunale. Nella giornata di oggi, mercoledì 11 febbraio, sono previste diverse attività, a cominciare dall'impegno di squadre per provvedere a pulire gli accessi delle scuole, i marciapiedi, i passaggi pedonali, le fermate bus e gli stalli di sosta per disabili.

Si tratta di attività proprie contemplate dal Piano Neve comunale fin dalla sua predisposizione, non fanno seguito a nessuna novità intervenuta in merito nel frattempo e non comportano il trasferimento della neve in altre sedi. I percorsi delle squadre riguardano il Centro storico: n° 2 squadre (per area mercatale Piazza ghiaia e completamento in zona); n° 1 squadre (per centro storico); n° 2 squadre (per Oltretorrente). Parma Sud: n° 1 squadra (per area mercatale Piazza Lubiana e completamento in zona); n° 1 squadra (completamento pista ciclabile Massari); n° 1 squadra (completamento pista ciclabile Racagni, Passo Buole, Pizzi); n° 1 squadra (completamento pista ciclabile Due Castagne - Campus); n° 1 squadra (completamento pista ciclabile via Traversetolo); n° 2 squadre (per quartiere Montanara). Parma Nord: n° 2 squadre (per completamento pista ciclabile Europa); n° 1 squadra (per sgombro stalli sosta V.le Mentana, Fratti).

 

 

 

 

SITUAZIONE SCUOLE: Domani liberi e agibili tutti gli accessi

Neve, proseguono le operazioni di ripristinoIn queste ore le squadre operative inviate dal Comune stanno ultimando il lavoro di sgombero neve negli accessi dei plessi scolastici.
Il Comune stesso, pertanto, anche per rispondere a preoccupazioni manifestate da genitori e operatori, informa i cittadini che per la ripresa delle lezioni, domani, lunedì 9 febbraio, tutte le scuole saranno regolarmente accessibili.

 

MERCATO DEL LUNEDÌ: Sospeso lunedì il mercato settimanale in piazzale Maestri

Il Comune ha deciso di sospendere il mercato rionale di piazzale Maestri nella mattinata di lunedì 9 febbraio 2015, tenuto conto delle necessarie operazioni di sgombero neve, per evitare di creare ulteriori disagi ai residenti.

La decisione è stata adottata in considerazione del fatto che non sussistono le condizioni per consentire lo svolgimento regolare del mercato in piazzale Maestri , in quanto la presenza delle bancarelle costituirebbe ostacolo ed intralcio agli operatori dei servizi comunali del piano neve, e creerebbe problemi agli stessi ambulanti e ai residenti proprietari degli autoveicoli parcheggiati.

 

RIAPERTA LA MASSESE: Il Servizio provinciale Viabilità comunica che è stata riaperta la Sp 665r "Massese", che era stata chiusa in località Chiastrella nel pomeriggio di oggi, sabato 7 febbraio 2015, per il recupero di un mezzo pesante che era uscito dalla carreggiata.

Ha riaperto anche la SP 99 di Bazzano, su cui si era traversato un camion al km 2+800, zona tornanti, nel pomeriggio; è rimasto sempre percorribile il percorso alternativo su strada comunale,

PER EMERGENZE SULLE STRADE PROVINCIALI:
tel. 338 42 62 116

 

MASSESE CHIUSA, SI RECUPERA UN CAMION: il Servizio provinciale Viabilità comunica che la Sp 665r "Massese" resterà chiusa in località Chiastrella dalle ore 15 alle ore 18 di oggi, sabato 7 febbraio 2015, per il recupero di un mezzo pesante che è uscito dalla carreggiata.

 

IL PUNTO IN PREFETTURA: Coordinato dal Prefetto Giuseppe Forlani, si è svolto questa mattina in Prefettura una nuovo vertice istituzionale sul'emergenza neve.
"La nevicata è stata eccezionale – ha affermato in apertura il Prefetto Forlani - e la risposta è stata quella che la situazione poteva consentire. Ora si tratta di completare l'opera e di prevenire, per quanto possibile gli effetti che potrebbero manifestarsi nei prossimi giorni".

Il riferimento è al rischio ghiaccio, in considerazione delle previsioni che parlano di abbassamento della temperatura, quindi è necessario approfittare del tempo disponibile per tenere il più possibile pulite le strade e soprattutto i marciapiedi.
Da qui l'appello del sindaco Pizzarotti ai cittadini di assicurare la loro collaborazione tenendo puliti i marciapiedi davanti a negozi e abitazioni o pertinenze, come previsto dai regolamenti in funzione.
Un'altra raccomandazione riguarda i rifiuti: la forte nevicata (circa 50 centimetri) che si è abbattuta sulla città ha impedito ad Iren di procedere alla raccolta programmata nelle giornate di ieri e oggi. Da lunedì tutto tornerà alla normalità secondo la programmazione ordinaria, mentre per le due giornate saltate si rende necessario attendere il prossimo turno previsto in calendario da Iren.

Viabilità e alberi

Dal punto di vista della transitabilità delle strade quasi tutto è tornato alla normalità: l'autostrada è in funzione, i treni e gli autobus viaggiano regolarmente, le strade provinciali al momento sono tutte pulite e transitabili. Anche in città non si registrano grossi problemi di traffico, ma ancora oggi 150 persone sono al lavoro, insieme alle macchine operatrici, per fare gli interventi necessari in diversi punti della città, soprattutto nel centro storico (45 trattori, 18 spalatori, 5 squadre con bobcat) per ultimare la ripulitura di strade e borghi: "Sul territorio comunale – ha precisato l'assessore Michele Alinovi – abbiamo circa 1.000 chilometri di strade e 2.000 chilometri di marciapiedi, il Comune non può arrivare dappertutto,quindi chiediamo ai cittadini di fare la loro parte". A fare paura, ora è la possibile formazione di ghiaccio, laddove acqua e neve restino depositate sulla pubblica via. La priorità negli interventi viene data agli accessi alle scuole.
Un altro problema che si è presentato è quello degli alberi e dei rami che sono precipitati sotto il peso della neve, ingombrando la sede stradale e danneggiando numerose auto in sosta: già da lunedì il Comune di Parma raccoglierà le richieste di risarcimento dei cittadini colpiti e le girerà all'assicurazione. Intanto, in queste ore le ditte appaltatrici del verde pubblico e le squadre della protezione civile stanno lavorando per rimuovere rami e tronchi che hanno invaso le strade della città.

I parchi Giardino Ducale, Cittadella e Giardino di San Paolo resteranno chiusi anche per tutta la giornata di lunedì per consentire una valutazione della situazione.

Energia elettrica

Nelle ore della grande nevicata molte utenze sono rimaste senza energia elettrica a causa delle interruzioni di rete. In città Iren sta lavorando per risolvere le ultime situazioni problematiche a Eia, Coloreto e Vigatto, oltre che in diverse utenze sparse rimaste senza luce per guasti alle cabine e alle linee di bassa tensione, ma la situazione appare in via di normalizzazione.
Va meglio anche in provincia dove, secondo l'ENEL, le utenze fuori servizio nella mattinata di oggi sarebbero circa 4.700. Per le situazioni più acute arriveranno in giornata alcuni gruppi elettrogeni, ma intanto si continua a lavorare. Una delle situazioni più problematiche è quella segnalata nel comune di Torrile, dove circa 230 persone sono ancora senza luce: il sindaco ha preso contatto direttamente con Enel e si conta che la situazione venga affrontata nelle prossime ore.

Numero verde

Anche il Comune di Parma si sta comunque attrezzando per affrontare eventuali emergenze dovute a black-out: insieme alla Protezione Civile ha individuato il Palasport come punto di accoglienza.
In ogni caso si ricorda che per tutti i problemi legati all'emergenza neve in città è attivo il numero verde 800484896.

 

RISARCIMENTO PER I DANNI DA RAMO CADUTO: A causa della forte nevicata delle ultime ore si sono verificati molti cedimenti del patrimonio arboreo, con caduta di alberi, rami e tronchi che hanno causato ingenti danni soprattutto alle autovetture parcheggiate nei pressi.
Il Comune invita i proprietari dei veicoli che hanno subito danneggiamenti di questo tipo ad inviare una email, contente i propri dati, il luogo in cui è avvenuto il sinistro, il tipo di auto, la targa e possibilmente una documentazione fotografica dell'accaduto, all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. .

Comunque è necessario conservare tutto ciò che possa servire a dimostrare il danno subito. La documentazione pervenuta sarà trasmessa all'assicurazione competente ai fini del risarcimento.
Per informazioni è inoltre possibile telefonare al numero 052140521.

"Siamo consapevoli – sottolinea l'assessore ai Lavori Pubblici Michele Alinovi – che molti cittadini hanno subito danni alla propria autovettura a causa della caduta di rami, vista la forte nevicata. Vogliamo tranquillizzarli sul fatto che l'Amministrazione Comunale farà la sua parte affinché vengano risarciti".

 

PROVINCIA: le ore passano, e quelli che sembravano più o meno normali disguidi legati alle avverse condizioni meteo si stanno trasformando in autentici drammi. L'espressione è tutt'altro che esagerata, riferendola a 30 e passa ore senza luce, riscaldamento e gas che stanno vivendo i cittadini di Comuni come Noceto ( Costamezzana e Borghetto le frazioni che più hanno patito ), Mezzani ( soprattutto Casale di Mezzani ) e le frazioni limitrofe a Felino. Ad innervosire non poco i cittadini è anche la mancanza di informazioni, che non consente di valutare se ci si trovi di fronte ad un' emergenza di breve, media o lunga portata.

 

PREFETTURA, ECCO IL QUADRO DELLA SITUAZIONE: Viabilità verso la normalizzazione, sia in città che in Provincia, con l'eccezione del casello autostradale; rifiuti da tenere in casa anche domani e problemi alle linee elettriche: in alcuni comuni si correrà ai ripari con i generatori.

Nuovo incontro nel tardo pomeriggio in Prefettura del comitato che coordina l'emergenza neve. Buone notizie sulla viabilità meno buone su raccolta rifiuti e soprattutto sui black out dell'energia elettrica in diversi Paesi della Provincia e in alcune limitate zone della città. Iren in città e Enel in Provincia stanno lavorando senza risparmio di energia per riallacciare le utenze disconnesse a causa dei guasti, ma in alcuni casi si dovrà probabilmente ricorrere ai generatori per garantire le forniture temporanee.

Dal punto di vista della viabilità, in Provincia si viaggia regolarmente, anche il ponte di Casalmaggiore è stato riaperto nel tardo pomeriggio.

In città – come ha informato l'assessore Michele Alinovi - sono stati risolti i problemi negli svincoli della tangenziale, e sulla grande viabilità, mentre ora gli sforzi si concentrano sulla viabilità minore a nord della città e soprattutto sui borghi del centro storico, dove tutta la notte si lavorerà con mezzi piccoli e "bobcat".. Domani mattina gli spalatori saranno all'opera per liberare i marciapiedi negli spazi di competenza comunale e le piste ciclabili.
Anche la viabilità autostradale è pressoché ripristinata, ma la presenza di una situazione critica fra Parma e Terre di Canossa impedisce tuttora di dare il via libera ai tanti mezzi in attesa di entrare dal casello di Parma. Sarà la Polstrada a decidere quando riaprire l'accesso. Intanto i mezzi pesanti sono stati dirottati in sosta a Fiera e Cepim, con l'assistenza della Protezione civile.

Più problematica la situazione dell'energia elettrica: in città (gestita da Iren) la mancata fornitura per guasti riguarda al momento la frazione di Eia e una zona compresa fra via Fleming e via Abbeveratoia, mentre in provincia, sono ora 12.000 le utenze senza luce, in particolare in alcuni paesi come Noceto e Traversetolo, ma anche in tanti casi di singoli edifici e in frazioni di diversi comuni. Anche Enel è impegnata a risolvere il problema, ma in alcune situazioni è possibile che il blocco della fornitura duri qualche giorno, con riflessi inevitabili anche su riscaldamento e acqua. La situazione sarà monitorata ora per ora e si individueranno dove necessario soluzioni alternative, quali i ricorso a generatori. Il problema, tra l'altro, riguarda gran parte della Regione: a Reggio, Modena e Bologna l'assenza di energia elettrica è assai più estesa rispetto a Parma.

Infine i rifiuti: Iren non può procedere alla raccolta neppure domani, quindi lo stop perdurerà per almeno due giorni (compreso oggi). L'invito che viene dal vertice in Prefettura ai cittadini è quello di tenere in casa i rifiuti di ogni tipologia fino a nuove disposizioni per la raccolta, che saranno rese note nella giornata di domani (sabato).

 

GUASTI ELETTRICI, TELERISCALDAMENTO, DIFFERENZIATA: IL COMUNICATO DI IREN : L'intensa precipitazione nevosa di queste ore ha determinato severe difficoltà nella distribuzione dell'energia elettrica in città e nelle delegazioni, e nella erogazione degli altri servizi gas, acqua e ambientali.

Situazione aggiornata alle ore 17.30: gran parte dei guasti sulle linee a media tensione a 15 Kv sono stati risolti. Sono state completamente ripristinate la linea che serve la zona ex-AMNU/Baganzola, la linea che si dirama verso Sorbolo, la linea Castellazzo - Marano che serve 5 cabine di bassa tensione, la linea Gaione - San Ruffino - Casale che serve 6 cabine di bassa tensione e la linea di Eia.

Sulla linea Beneceto, Casaltone, Casalbaroncolo, che serve un totale di 25 cabine di bassa tensione, sono rimaste solo 2 cabine da ripristinare; sulla linea Vigatto, Alberi, Corcagnano, che serve 15 cabine di bassa tensione, ne restano da ripristinare alcune nella zona ex STAR; la linea che serve la zona limitrofa alla tangenziale sud è in fase di riattivazione.

Si verificano poi interruzioni minori di utenze sparse a macchia di leopardo in tutta la citta, che sono in via di risoluzione.

Le squadre di tecnici di Iren - AEM distribuzione e le ditte esterne incaricate dei lavori sono impegnate per ripristinare le linee. Gli interventi incontrano tuttavia difficoltà nella effettuazione in quanto le cabine sono sommerse dalla neve che deve essere rimossa per potervi entrare ed effettuare le operazioni di riarmo e sostituzione dei componenti danneggiati. Si conta tuttavia, in serata, di potere avere stabilizzato la situazione e risolto buona parte dei guasti. I lavori proseguiranno, ove possibile, anche di notte.

La situazione in città e nelle aree di competenza è tenuta costantemente monitorata dal centro di telecontrollo di Strada Santa Margherita.

La centrale di produzione di acqua calda per il teleriscaldamento che fa parte del Polo Ambientale Integrato di Ugozzolo è stata ripristinata. Il blocco delle pompe, dovuto ai continui scompensi della rete elettrica, è stato risolto tra le ore 14 e le ore 15 invertendo l'alimentazione ausiliaria e quindi prelevando energia dalla cabina primaria SPIP a 132 Kv. Ripristinata l'alimentazione elettrica, il sistema è ritornato alla normalità e, dalle ore 17, il calore ha ricominciato ad essere regolarmente distribuito. Durante la giornata erano comunque subentrate le centrali di emergenza di Via Lazio e di Strada Santa Margherita, che sono riuscite assicurare alla rete una sufficiente quantità di calore.

L'erogazione del gas non presenta problemi rilevanti, a parte un intervento di emergenza per la riparazione di una presa danneggiata, in zona Montechiarugolo, dalla caduta di un albero.

I maggiori problemi nella erogazione dell'acqua si sono avute in provincia, a causa del perdurare delle interruzioni elettriche sparse a macchia di leopardo che non consentono il regolare funzionamento delle stazioni di pompaggio.

In particolare, l'abitato del comune di Medesano è rimasto sprovvisto di acqua sino alle ore 16 circa, quando l'erogazione è stata ripristinata. Restano invece senz'acqua per le medesime cause le frazioni di Borghetto e Costamezzana in Comune di Noceto e la frazione di Torre Caiara in comune di Traversetolo

Per quanto concerne la raccolta dei rifiuti, come già previsto dai calendari distribuiti agli utenti, in caso di forti nevicate la raccolta viene rimandata al turno successivo. Pertanto oggi la raccolta dei rifiuti non è stata effettuata. Stante le precarie condizioni viabilistiche e logistiche, anche domani la raccolta dei rifiuti è sospesa e slitta al turno successivo.
Il Numero Verde ambientale 800-212607 potrà subire rallentamenti nelle risposte e nello smistamento delle chiamate.

 

INTERRUZIONI DEL SERVIZIO IDRICO: Avvisiamo che, causa le condizioni metereologiche e i black out elettrici in alcune zone servite da EmiliAmbiente, in particolar modo le zone pedecollinari di Salsomaggiore e Fidenza potrebbero subire delle interruzioni dell'erogazione idrica. L'azienda è al corrente della situazione e ha intrapreso le procedure d'emergenza necessarie a ripristinare appena possibile il servizio. Numero verde pronto intervento: 800 427999

 

PARCHI CHIUSI FINO ALMENO A DOMENICA: Cittadella, Giardino Ducale e Giardino di San Paolo resteranno chiusi almeno fino alla giornata di domenica compresa.

Questa la decisione del servizio verde pubblico del Comune, che oggi ha messo in campo 5 squadre munite di camioncini e motoseghe, per fronteggiare l'emergenza degli alberi che cedono sotto il peso della neve.
Domani se ne aggiungerà una sesta e saranno utilizzati anche due cestelli per gli interventi di rimozione, che faranno seguito a quelli di oggi, limitati in gran parte all'emergenza, per rendere percorribili le strade.
Oggi un enorme pino è stato rimosso da strada delle Fonderie e una pianta di dimensioni ragguardevoli è stata sposta per ripristinare la circolazione in via Europa.
Domani si valuterà più attentamente la situazione all'interno dei parchi. Gli interventi sul verde pubblico proseguiranno anche nella giornata di lunedì.

 

STRADE SITUAZIONE ORE 18: Ecco la situazione della viabilità provinciale alle 18 di oggi, comunicata dal Servizio provinciale Viabilità.

Le strade provinciali in generale sono percorribili, anche se si sta ancora lavorando per pulirle con le lame e lo spargimento sale, per evitare che le lastre di neve compatta diventino ghiaccio.
Si consiglia comunque di non mettersi in strada se non è strettamente necessario.

E' chiusa invece la Sp 357R di Fornovo perché un'autobotte carica di cloro è finito nel fosso, ed è necessario travasare il contenuto; la riapertura è prevista per ore 19.

Risolti i problemi sia sulla Sp 18 al km 6+500, dove si circola ora a doppio senso di marcia, sia la situazione della SP 62R della Cisa in direzione Reggio, che era stata chiusa per incidente.

E' stato riaperto il ponte sul Po a Casalmaggiore (Sp 343 Asolana) al confine con la Provincia di Cremona, anche se si registrano code sul versante parmense.
E' stato riaperto anche il Passo del Lagastrello (che era chiuso sul versante Toscano), e sono percorribili anche tutti gli altri passi.

Restano i problemi per la presenza di alberi abbassati sulla strada dal peso della neve in varie strade provinciali.

In molti Comuni del Parmense serviti da Enel si segnalano problemi alla rete di distribuzione di elettricità, con il distacco della corrente elettrica. Sono 16 i guasti localizzati e 13 ancora da localizzare. In alcuni Comuni la situazione è particolarmente pesante, con molte utenze non servite: sono 2800 a Noceto, 1200 a Sorbolo, 1000 a Medesano, 1000 a Montechiarugolo, 900 a Colorno, 700 a Fidenza, 500 a Traversetolo.

Nel Comune di Parma, servito da Iren, si sono verificate 10 interruzioni sulle linee di media tensione, di cui 9 già risolte; ancora senza elettricità poche centinaia di utenze e la situazione è in via di risoluzione.

PER EMERGENZE SULLE STRADE PROVINCIALI:
tel. 338 42 62 116

 

 

LA SITUAZIONE DELLE STRADE DEL TERRITORIO: Ecco la situazione della viabilità provinciale alle 12 di oggi, comunicata dal Servizio provinciale Viabilità.

Il piano neve della Provincia è scattato: tutte le strade provinciali sono aperte, fino alle 11,30 in pianura erano nere, alle 12 si stanno di nuovo imbiancando.
La nevicata è stata imponente, ed è ancora in corso: sono caduti 120 cm di neve sul Tomarlo, 50 cm nella Bassa.

Il Passo del Lagastrello è chiuso sul versante Toscano per la caduta di una slavina.

Vi sono grossi problemi per la caduta di alberi sul settore Est (Vald'Enza, Val Parma), sulla SP 15 della Val Baganza e sulla SP 104 di Cassio.

Sulla SP 91, nella Bassa Est è caduto un palo ENEL. Inoltre, a Sala Baganza, per un problema analogo, un migliaio di persone è senza energia elettrica.

In mattinata era caduto un palo della luce anche sull'Asolana, ma ora la situazione è risolta.

Problema di caduta rami anche sulla carreggiata sulla SP 91 di Samboseto, sulla Sp 93 di Costamezzana, sulla SP 54 delle Terme e sulla SP 71 di Coduro.

I mezzi spalaneve sono passati su tutte le strade provinciali, nella Bassa già 5-6 volte.

Si pregano i cittadini di non mettersi in strada se non è strettamente necessario.

PER EMERGENZE:
fino alle 14 di oggi tel. 0521 – 931 531
dopo le 14: tel. 338 42 62 116

 

CALCIO AMATORIALE SOSPESO: a causa della forte nevicata delle ultime ore e quindi delle cattive condizioni dei terreni di gioco l'Assessorato alle Attività Sportive del Comune di Parma, di concerto con i responsabili della F.I.G.C. Provinciale e degli Enti di promozione sportiva, ha deciso la chiusura dei campi da calcio comunali per sabato 7 e domenica 8 febbraio.
Di conseguenza sono sospesi d'Ufficio i campionati amatoriali, giovanili Provinciali, interprovinciali e regionali del sabato e della domenica, compresi campionati di eccellenza, promozione, 1^ , 2^ e 3^ categoria .

Restano per ora regolarmente in programma i campionati nazionali professionisti per i quali verrà presa decisione dalle rispettive Federazioni, fatte salve autonome decisioni dei competenti Comitati della Federazione Calcio.

 

PALESTRE E PISCINE COMUNALI CHIUSE: A causa delle abbondanti nevicate e quindi delle cattive condizioni metereologiche l'assessorato alle Attività Sportive del Comune di Parma, di concerto con i responsabili delle Federazioni Provinciali e degli Enti, ha deciso la chiusura delle palestre comunali e provinciali (ad eccezione della palestra Oltretorrente per consentire lo svolgimento delle gare di campionati regionali) e delle piscine comunali (Corazza e viale Piacenza) per oggi, sabato 7 e domenica 8 febbraio.

 

SCUOLE CHIUSE NEL POMERIGGIO E DOMANI: Nella mattinata di oggi il Comune non ha disposto la chiusura dei plessi scolastici per non mettere in difficoltà le famiglie, dando loro la possibilità di decidere autonomamente come comportarsi, e per consentire l'accesso dei ragazzi nelle scuole di destinazione.
Vista la situazione di perdurante criticità e constatato che nel frattempo le famiglie hanno avuto la possibilità di organizzarsi, il sindaco Federico Pizzarotti ha ora disposto che nel pomeriggio di oggi, a partire dalle 13,30, e nella giornata di domani siano chiuse le scuole di ogni ordine e grado insediate nel Comune di Parma. Dagli asili indo alle superiori sarà quindi sospesa l'attività didattica, fatta salva la garanzia, nel pomeriggio di oggi, per la custodia dei bambini in attesa dell'arrivo dei genitori.

Inoltre oggi sono chiusi la Camera di San Paolo (inaccessibile da via Melloni per ragioni di sicurezza) e i musei civici (Pinacoteca Stuard e Museo dei Burattini).
Chiusi anche i Centri Giovani del Comune.
Quanto alle biblioteche comunali è confermata la regolare apertura del polo di vicolo Santa Maria e della Pavese, mentre la biblioteca Alice e il complesso del San Paolo resteranno chiusi al pubblico oggi e domani.
Rinviata anche la cerimonia di commemorazione del partigiano Bruno Lelli, che avrebbe dovuto tenersi domani alle 11 a Gaione.

 

COOPE E SERCCOOP DOMANI CHIUSE : Si informano tutti gli utenti che, per ragioni organizzative/logistiche causate dalla neve nella giornata di domani, sabato 7 febbraio, la Camera del Lavoro di Parma di via Casati Confalonieri e la sede Serccoop di via La Spezia rimarranno chiuse.

 

ASILI: AL TARTARUGA CADE UN ALBERO : Mentre continua con alterne fortune l'intenso lavoro per assicurare la percorribilità delle strade e la neve non cessa di cadere sulla città, si registrano situazioni di criticità soprattutto sulla stabilità degli alberi.

Gli interventi sono stati affidati ai volontari della Protezione Civile, che stanno attivamente operando con non poche difficoltà e con i mezzi a disposizione.
Presso l'asilo Tartaruga in via Newton è crollato un albero che si è abbattuto su un'area privata confinante. Inoltre i volontari hanno effettuato interventi in via casa Bianca, in via Racagni, via Scarabelli Zunti e via Emilia Est, e si apprestano ad intervenire in via Catullo, via Barbieri, via Bonaventura Angeli, via Bocchi e a Pilastrello.

CIMITERI CHIUSI: tutti i cimiteri di Parma sono chiusi per la giornata di oggi. Lo ha deciso ADE per evitare rischi all'incolumità dei cittadini
I parchi recintati – in particolare Cittadella e Parco Ducale sono stati tenuti chiusi per il rischio di caduta alberi e rami, che peraltro si stanno verificando in diverse zone della città a causa del peso della neve.
Sono arrivate in proposito numero segnalazioni e sono stati attivati i volontari della Protezione Civile, ma gli interventi sono resi problematici per la difficoltà di spostamento.
Sono al lavoro 110 mezzi. Il Comune ha provveduto allo sgombero anche sulla tangenziale sud, nell'unico tratto di competenza, dal Campus a Via Emilia Est.
La Polizia Municipale sta presidiando tutte le zone previste dal piano neve ( (via Emilia Est, via Emilia Ovest, via La Spezia ecc.) e sta intervenendo nelle zone in cui il transito è reso impossibile o molto problematico.
In particolare le difficoltà si riscontrano nella zona dell'Autostrada: i vigili fermano gli automobilisti, sconsigliando vivamente l'ingresso in A1, per la quale pare sia in arrivo un provvedimento ufficiale da parte degli organi competenti.
Diversi mezzi sono bloccati nella rotatoria del casello autostradale e nelle strade di accesso alla città (Via Europa e via San Leonardo).

Raccomandazioni del Comune ai cittadini: spalare la neve sui marciapiedi di fronte a case e negozi, non uscire da casa con mezzi propri, fare attenzione alla possibile caduta di rami o alberi

BIBLIOTECHE APERTE: anche le biblioteche sono coinvolte nella situazione conseguente alla nevicata.
La CIVICA è aperta regolarmente. Il vialetto è stato spalato dal personale e il cortile è chiuso per pericolo caduta rami
Il sistema bibliotecario di vicolo delle Asse GUANDA -ALPI è aperto parzialmente, ma è al momento privo di corrente elettrica per guasto interno. Si sta valutando l'opportunità di chiudere alle ore 14, salvo ripristino della corrente elettrica, che viene però ritenuto improbabile.
La PAVESE è aperta regolarmente, mentre la Biblioteca Alice rimane chiusa in quanto si trova all'interno del Parco Ducale, chiuso al pubblico per pericolo di caduta di rami e alberi.

UNIVERSITÀ CHIUSA, LEZIONI LUNEDÌ: L'Università di Parma comunica che oggi, venerdì 6 febbraio, a causa della forte nevicata in corso, sono sospese tutte le attività didattiche previste (lezioni, esami, ecc.) e sono chiusi i servizi amministrativi (Segreterie studenti, ecc.).

Gli edifici dell'Ateneo restano comunque aperti per accogliere gli studenti e il personale che nel frattempo si è recato o si sta recando in Università. Nella giornata odierna il personale tecnico amministrativo non è tenuto a rispettare il proprio orario di servizio, in considerazione del perdurare della nevicata e della necessità di rientrare nelle proprie abitazioni.

Salvo diverse comunicazioni, che verranno tempestivamente pubblicate sul sito web www.unipr.it , le attività riprenderanno regolarmente lunedì 9 febbraio.

 

 

Sostieni Rossoparma con una donazione