0
0
0
s2smodern

ZFoto la maledizione dei puriL’Eccezione
La maledizione dei puri - Se Pasolini e De André
di e con Francesca Falchi e Guido Maria Grillo
costumi: Salvatore Aresu
luci: Ivano Cugia
organizzazione: Laura Picciau

Con il patrocinio del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia e
del Projecte Pasolini Barcelona

Ultimo spettacolo in gara per questa XV edizione del Palio Ermo Colle, un'edizione particolarmente felice per il seguito sempre crescente che è il prezioso riconoscimento del lavoro che da quindici anni l'Associazione Ermo Colle porta avanti; un progetto per promuovere il teatro giovane e di qualità laddove lo spettacolo usualmente non arriva e oltre a questo c'è la partecipazione del pubblico che, con il voto, decreta il vincitore a cui verrà assegnato il Premio del Pubblico.
L'appuntamento a Montechiarugolo, presso il Castello è a ingresso libero e, in caso di maltempo si terrà al Teatro Polivalente di Monticelli Terme.

Sinossi dello spettacolo
La maledizione dei puri- Se Pasolini e De André parte da una visione del personaggio di Gesù Cristo comune ai due artisti: un Gesù che accoglie poveri, diseredati, emarginati e con la sua Parola “rivoluzionaria” li incita a prendere coscienza dei soprusi perpetrati dal Potere; un Gesù la cui crocifissione è la crocifissione di una Verità scomoda. A partire da questa “idea unitaria di Cristo” e dalla visione del reale espressa dai due artisti, lo spettacolo racconta fatti di cronaca avvenuti a cavallo tra il XX ed il XXI secolo.
La drammaturgia, linguaggio poetico e musicale dialogano ed il Cristo di Pasolini-De André si incarna in dieci “figure” e storie (Federico Aldrovandi, Rita Atria, Padre Puglisi, Donatella Colasanti, Eluana Englaro ecc.) incastonate nei Dieci Comandamenti, laicamente reinterpretati da Francesca Falchi e Guido Maria Grillo. Dieci storie la cui “crocifissione” ha scosso (nel bene e nel male) il sentire comune di un'Italia sempre più farisea, in cui la morale clemente è per i ricchi e il rigore intransigente per i poveri.

L’Eccezione è un’associazione culturale costituita nel novembre 2006 con il preciso intento di fornire una maggiore opportunità di affermazione e realizzazione alle individualità appartenenti al mondo femminile nel campo della cultura, dell’arte e dell’informazione.
In questi anni L’Eccezione si è impegnata in una serie di attività che hanno raggiunto degli importanti obiettivi: tra queste, corsi di formazione teorico-pratica, produzione di spettacoli (In una stanza, Dentroterapia, Donne sull’orlo-Ritratti in nero di eroine in negativo, Il lupo e il cielo spinato-la favola nera di Esther H., Madonne di celluloide, Der puff-frammenti cantati di corpi internati, Favolosamente donne), realizzazioni di tavole rotonde (Etty Hillesum-un giglio nel campo) concorsi di drammaturgia (Premio di Drammaturgia per Monologhi al Femminile dal titolo Donne e lavoro-Donne al lavoro).

Hanno collaborato alla realizzazione di Ermo Colle 2016
Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Fondazione Monteparma-Musei Fondazione Monteparma.
Comuni di: Collecchio, Corniglio, Felino, Langhirano, Lesignano de' Bagni, Montechiarugolo, Neviano degli Arduini, Sala Baganza, Parco dei Cento Laghi, Parchi del Ducato,
Istituto Cervi - Festival Teatrale di Resistenza 2016, Rassegna Teatrale Le voci dell'Anima, Associazione Libera Parma.
Con: Conad Monticelli, Radio Circuito 29, Puliteknica, Macelleria F.lli Orsi
e con: Circolo Culturale Grazia Deledda, Europa Teatri, Associazione Amici di Ermo Colle, Associazione CorniglioChiama.
Ermo Colle è inoltre partner del progetto “Sulle Tracce di Antiche Vie”, insieme all'Associazione Pro Val Parma, finanziato da Regione Emilia Romagna, Istituto per i beni artistici, culturali e naturali.
Con il patrocinio di Università degli Studi di Parma Dipartimento di Lettere, Arti, Storia, Società. In collaborazione con Polo Museale Emilia Romagna.

Sostieni Rossoparma con una donazione