0
0
0
s2smodern

Sala Baganza torneo baseball ragazziSala Baganza si prepara al “Play ball” del XXXIII Torneo Internazionale di Baseball e Softball “Trofeo Ermes Fontana”. Un evento nell’evento, perché oltre ad essere una tra le manifestazioni più prestigiose del batti e corri internazionale, il torneo è un mix di sport, amicizia e buona cucina, che per sei giorni mobilita un’intera comunità attorno ai giovani atleti di questa disciplina che a Sala Baganza conta un seguito impressionante con una prima squadra in serie A, un gradino sotto all’Italian Baseball League. E a renderlo ancora una volta possibile è il main sponsor “Ermes Fontana”, colosso del Prosciutto di Parma che da sempre sostiene il mondo del batti e corri salese.
Il torneo, organizzato dall’A.S.D Baseball Club Sala Baganza e patrocinato dal Comune, quest’anno spegne 33 candeline, ma è ancora giovane e pronto a stupire le migliaia di persone che, come ogni anno, affolleranno il Centro sportivo di via Di Vittorio dal 2 al 6 di agosto. E a stupire saranno innanzitutto i numeri: 38 squadre, divise in 4 categorie (Minibaseball, U12 e U15 Baseball e U16 Softball) composte da 600 tra giocatori e allenatori, che per quattro giorni si daranno battaglia su sei diamanti, disputando 116 partite. Oltre ai 3 campi di via Di Vittorio si giocherà infatti sui due di Collecchio e su quello dei “Cipressi” al Castellaro, il primo diamante privato omologato dalla Fibs (Federazione Italiana Baseball Softball) di proprietà della famiglia Merusi. Otto, invece, le nazioni rappresentate: Italia, Repubblica Ceca, San Marino, Ungheria, Polonia, Olanda, Germania e Russia.
I giovani atleti che arriveranno da lontano, saranno ospitati nelle palestre del paese, ma per coloro che verranno con le famiglie al seguito ci sarà sempre la possibilità di sistemare la propria tenda nell’area attrezzata del Centro Sportivo, dove entreranno in azione ai fornelli le “mamme” del baseball, che prepareranno piatti prelibati per chiunque volesse trascorrere una serata al fresco, accompagnato da musica e balli.
Una festa per tutta la comunità, come sottolinea il vicesindaco, con delega allo Sport, Giovanni Ronchini: «Prima di tutto mi preme ricordare che si tratta della 33esima edizione e questo dà già l’idea di quanto sia un evento speciale. Per la società organizzatrice è uno sforzo incredibile – prosegue Ronchini –, perché, non va dimenticato, si tratta di volontari e non è facile mettere in piedi una “macchina” del genere. L’Amministrazione comunale ringrazia quindi la società, lo sponsor “Ermes Fontana” e la famiglia Merusi, che per una settimana presta il suo campo. Ma ringrazia anche coloro che lavorano al torneo e le associazioni di volontariato. Perché il torneo non è soltanto la festa di uno sport meraviglioso, ma è un momento centrale nella vita della nostra comunità, al quale partecipano bambini e ragazzi provenienti da tutto il mondo, che passano cinque giorni in un clima stupendo. Per noi – conclude il vicesindaco – questa manifestazione è un privilegio».
Per quel che riguarda il programma, il 2 agosto si inizia con la cerimonia d’apertura che prevede la tradizionale sfilata delle squadre per le vie del paese e il raduno nel Giardino Farnese per i saluti della autorità e l’accensione del tripode con Salino il maialino, mascotte del torneo. Un primo abbraccio della comunità a tutti gli atleti che se ne andranno a nanna presto per essere pronti per il “play ball” di giovedì mattina, quando inizieranno le leali ostilità, mentre alla sera si potrà cenare con galletti alla texana ammirando balli country.
Venerdì 3 agosto una delle serate più gettonate, quella dedicata alla cucina messicana con concerto dei gruppi The Farmers e Earthist.
Sabato 5 agosto si respirerà invece aria da Oktoberfest con Dj Set Fluo Night, stinchi di maiale e wurstel annaffiati da birra Ganter, ma con un occhio di riguardo verso gli irriducibili della cucina italiana che potranno gustarsi un bel piatto di lasagne.
Domenica 5 agosto il gran finale con le semifinali e le finali, che si disputeranno nel pomeriggio, seguite da una cena a base di tortelli di erbetta e altri piatti tipici della cucina parmense. Finita la cena si svolgeranno le premiazioni con musica del dj Alex Merusi, dopodiché gli occhi si alzeranno al cielo per ammirare i fuochi di artificio che concluderanno la 33esima edizione del torneo, con un arrivederci al 2018.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner