0
0
0
s2smodern

Conservatorio teatro coppia in scenaMartedì 9 maggio 2017, ore 20.30
– Auditorium del Carmine –
Ingresso libero

Una storia modernissima e ammiccante che, in modo gioioso e con un po’ di malizia, parla di emancipazione della donna: La serva padrona, celeberrimo intermezzo musicale settecentesco di Giovan Battista Pergolesi, va in scena nell’Auditorium del Carmine, grazie a una produzione internazionale, realizzata in collaborazione dal Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma e dalla Haute Ecole de Musique di Lausanne-Sion-Friburgo. Martedì 9 maggio alle 20.30, l’opera buffa sarà rappresentata sotto la direzione di Riccardo Mascia (al clavicembalo) e con regia e impianto scenico di Roberta Faroldi (entrambi docenti del “Boito”). I costumi indossati dagli allievi sono stati generosamente messi a disposizione dal Teatro Regio di Parma. In scena gli allievi della Scuola di Canto del Conservatorio di Parma - Stela Dicusara (Serpina), Lorenzo Bonomi (Uberto) e Guido Dazzini (Vespone) - e un ensemble strumentale dell’Hemu: Enora Fondain, Flora Santi (violini), Elisa Zito (viola), Lina Luzzi (violoncello), Zhao Guangyao (contrabbasso), Cédric Meyer (chitarra barocca e arciliuto).

La messinscena propone una visione moderna e viva di un'opera famosissima, cercando di riportare la storia alle sue origini, usando l’edizione critica, ed evitando il cliché ottocentesco del vecchio sedotto dalla procace fanciulla. L’idea originaria è quella di una serva che ha già una relazione con il suo padrone, pigro e viziato. Aiutata dal servo muto Vespone, Serpina costringerà Uberto a riconoscere il proprio amore e il matrimonio ne sarà la naturale conseguenza. L'intermezzo è già stato messo in scena lo scorso 8 aprile nella sede della Haute Ecole de Musique di Lausanne-Sion-Friburgo, e sarà poi replicato giovedì 11 maggio alle 21 nel Complesso Monumentale di San Benedetto a Fontanellato, il 12 e 13 maggio nell’ambito della rassegna “Onde musicali sul Lago d’Iseo”.

L’evento, a ingresso libero e gratuito, è inserito nella rassegna “I Concerti del Boito”. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it .

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner