0
0
0
s2smodern

Piazza Garibaldi ieri sera: Buon Anno proiettato sul Palazzo del GovernatoreNon c'è stato il pienone, in piazza Garibaldi, e questo francamente un po' dispiace. Il motivo ha una sua semplicità: da molti anni, oramai, piazza Garibaldi è diventata il luogo di festeggiamento di chi non se le può permettere, decine o centinaia di euro per il veglione di questo o quel locale. Un'accezione nazional-popolare che avrebbe preteso da parte dell'amministrazione comunale un altro tipo di approccio rispetto alla parte finale della giornata, che per il resto è stata ben organizzata

0
0
0
s2smodern

Angelo Ravasini sul palco di Emilia Live Se ne va una pagina di storia, oggi. E non tanto per il panorama culturale parmigiano, quanto per la musica italiana nel suo complesso.
A lasciarci è Angelo Ravasini, storico leader de "I Corvi" e cantante di quella "Sono un ragazzo di strada" che dalla metà degli anni '60 ad oggi ha narrato la beat generation, in tutta la sua spontaneità e voglia di sperimentazione. La canzone stessa, nel panorama musicale, rappresentò da subito un'eccezione a se stante: la cover di "I ain't no miracle worker"

0
0
0
s2smodern

Massimo Montanari, in un momento di pausa del pomeriggio parmigianoUn pomeriggio diverso e decisamente divertente, quello vissuto dai bambini dell' Oltretorrente parmigiano: a far loro visita sono stati gli asinelli di Massimo Montanari, tornato a trovarci a Parma.
Massimo è un giramondo lento: percorre l'Italia in lungo ed in largo con i propri fratelli equini a proporre un modello di vita meno frenetico, più armonico, a contatto con la natura. E contestualmente diffonde la conoscenza di questo splendido, autonomo e intelligente animale: "un asino ha sempre

0
0
0
s2smodern

Pane e Vita, ieri sera in stazione un Cenone specialeNatale una festa che si vive anche a tavola, questo è risaputo. La tavola non solo come momento di festa del palato, ma anche come luogo di socialità e di convivialità. Un rito che si consuma anno dopo anno, che è transgenerazionale e che prescinde dalla classe sociale. Ivi comprendendo quindi anche i senza tetto, quegli ultimi che si cerca con così tanta energia di scordare.
Alle tradizionali iniziative nelle principali mense cittadine, da quella di Padre Lino a quella del povero di via Turchi

0
0
0
s2smodern

l'appartamento di Dolores con i sigilli apposti per le indaginiLe bocche dei vicini sono cucite al civico 8 di via Pacinotti. La signora del piano di sopra ci apre per gentilezza, ma non ha nessuna voglia di prestarsi a narrazioni particolari. Altri, nella piccola via chiusa che sbocca su via Jenner, ci accennano ad un rapporto conflittuale. Il perché, ci dicono, dovrebbe stare tutto nel fattore economico: i soldi, che il figlio chiedeva con assiduità alla madre.
Protagonisti di questo ennesimo fatto di sangue è Dolores Leonardi, cinquantasettenne

0
0
0
s2smodern

San Giuseppe, davvero sBorgoNon è bello iniziare e chiudere la giornata con foto dei lettori che raccontano la sporcizia che oramai imperversa in tutta la città. E mentre il nostro assessore all'ambiente prosegue a dichiarare quanto tutto funzioni a meraviglia, i lettori continuano a mandare foto che raccontano platealmente il contrario (LEGGI). 

E' il turno di Borgo San Giuseppe, in una foto scattata alcuni minuti fa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0
0
0
s2smodern

Inceneritore: comincia ad assomigliare vagamente alla centrale di Homer SimpsonC'è qualcosa di leggermente inquietante nel comunicato diffuso da Gabriele Folli: il tono è stizzito, dovendo rilevare di aver saputo del tentativo di conferimento di materiali radioattivi all'Inceneritore a mezzo stampa (LEGGI). Se è stizzito lui, che è assessore, figuriamoci il cittadino della strada, che da lui si attenderebbe un livello di attenzione e ben diverso. Verrebbe da scrivere "grazie a Dio ha vigilato la Provincia", ma se pensiamo che è proprio questa istituzione ad aver voluto

0
0
0
s2smodern

Vittoria Verde ci racconta la nascente associazioneVittoria Verde è un caos calmo fatto donna: ogni volta che la incontri ti parte dentro istintivamente "Un senso" di Vasco Rossi. Perché pare proprio questa la molla che fa eruttare questo piccolo vulcano peruviano: la voglia di capire, la voglia di dare un senso alle cose della vita. 
E da lì nascono una serie di iniziative, l'ultima delle quali è appunto "la cioccolata contro lo stalking". Venerdì sera la manifestazione ha avuto un carattere prettamente solidale, di contatto con i molti

0
0
0
s2smodern

Rudo via Abba, in queste ore di festivitàIl grande fallimento di questo 2013 è stato la raccolta differenziata. E' ora che qualcuno si assuma la responsabilità di scriverlo con chiarezza, ed immaginiamo stia a noi l'incombenza: non ci troviamo di fronte a difficoltà fisiologiche determinate dal cambio di abitudini. Qui stiamo parlando di un tessuto sociale che rigetta il trapianto di un organo non compatibile.
Le motivazioni vanno a monte in passaggi a ritroso che riconducono belli tranquilli alla campagna elettorale del Movimento

0
0
0
s2smodern

Vicolo delle Cinque Piaghe: una l'abbiamo davanti, scommettiamo che indoviniamo il nome delle altre quattro?Le segnalazioni riguardanti la raccolta differenziata occuperebbero da sole l'intera giornata lavorativa di una qualsiasi redazione: una grande parte dei bidoni verdi della raccolta del vetro ed in generale i vecchi bidoni dell'indifferenziata sono stati battezzati come punto di discarica pret à porter (LEGGI) , ma a dire la verità è molto frequente il camminare per strada e trovare per terra sacchetti del "rudo" in punti casuali della città. Ad una interrogazione consigliare di Dall'Olio, che

Sostieni Rossoparma con una donazione