0
0
0
s2smodern

PD Zibello Andrea CensiE' l'uomo che ha caldeggiato la fusione dei comuni di Polesine e Zibello, e quello che più di tutti ha spinto sulla Ti-Bre autostradale ( GUARDA IL SUO INTERVENTO e GUARDA QUELLO SUCCESSIVO IN ASSEMBLEA DEI SINDACI). L'hanno (di nuovo) beccato in una storiaccia di droga, e abbiamo sorvolato perché a dire la verità speculare sugli evidenti problemi di dipendenza di un essere umano è roba da str..zi. Ma Andrea Censi colleziona un altro avviso di garanzia per indagini che riguardano “contributi elargiti ad associazioni non specificate, l’uso dell’automobile del Comune e i rimborsi per un paio di viaggi”. Ad annunciarlo lui stesso, nell'ambito di un incontro con i cittadini dal titolo “Le cose che contano”. Come atto di trasparenza o come consapevolezza che in un ambiente come quello del PD mantenere un segreto è impresa titanica? Non è dato a sapersi. Fatto sta che prosegue la campagna elettorale di uno rispetto a cui gli inquirenti stanno cercando di capire tante, forse troppe cose. All'essere umano Censi rinnoviamo l'augurio (sincero) di ritrovare il filo di un discorso con se stesso. Al politico facciamo presente che le istituzioni subiscono dei duri danni, quando a rappresentarle è qualcuno coinvolto in tutte queste inchieste. Una riflessione (politica) andrebbe certamente condotta, forse non da Serpagli e Fritelli, sodali, molto vicini e non particolarmente portati a queste cose, ma andrebbe condotta.

Sostieni Rossoparma con una donazione