0
0
0
s2smodern

Partito Comunista Parma serranda imbrattataUn episodio non realmente grave (nel senso che comunque incruento), ma che descrive perfettamente l’arietta che si respira anche nella Parma medaglia d’oro alla resistenza: la serranda della sede del Partito Comunista, in via Guasti di Santa Cecilia, è stata imbrattata da ignoti con la scritta “stalinisti merde”, mentre di lato, sul muro, si legge un poco rassicurante “più stalinisti morti”.
In pieno Oltretorrente, quartiere simbolo dell’opposizione alla follia fascista, una scritta che auspica la morte di comunisti: narrativo.
Il tutto avviene a poche ore dal presidio concesso ai neofascisti di Forza Nuova in Stazione, a Parma: il partito politico fondato nel 1997 da Roberto Fiore, terrorista condannato per banda armata e, per l’appunto, associazione terroristica. Il tizio se ne scappò all’estero per sfuggire alla galera. Forza Nuova è nota essenzialmente per pestaggi, raid razzisti e aggressioni di matrice politica. Come risposta a questo presidio gli antifascisti di Officina Popolare Parma hanno organizzato un momento di ritrovo domani mattina, quelle che seguono solo le righe del loro appello:
“Veniamo a conoscenza – scrivono - di un presidio indetto per domattina, sabato 19, alle ore 10:30 in piazzale della stazione dall'organizzazione nazi fascista Forza nuova.
Come antifascisti e anticapitalisti sentiamo il dovere di operare anche stavolta una vigilanza democratica in loco, affinché questi tristi personaggi non si sentano autorizzati a spargere odio e paura nella nostra comunità.
L'appuntamento per tutti è alle ore 9:45 in via Verdi angolo viale Bottego. Poi lì decideremo collettivamente come muoverci”.

Sostieni Rossoparma con una donazione