0
0
0
s2smodern

Chiesi area nuovo PoloNon ci crederete mai: l’industriale della cena al ponte Nord, quello di Parma io ci sto!, quello che più di tutti pare determinato a sostenere la ricandidatura di Federico Pizzarotti a sindaco, ha ottenuto l’agognata decisione con cui gli verrà consentito di creare una nuova sede, che proseguirà quella attuale fino praticamente alle sbarre della ferrovia.
Non è detto che l’appoggio e la variante urbanistica siano decisioni collegate, perché d’altronde nell’immaginario collettivo siamo a Parma, mica a Cutro o a Corleone (dove teoricamente avvengono questi scambi incongrui tra politici e ricchi privati). C’è da ritenere quindi che gli eventi siano indipendenti l’uno dall’altro e che la decisione sia stata presa per una gratuita convinzione della bontà di quel genere di cemento da parte di un gruppo politico che si era presentato ai cittadini come fieramente determinato a mettere uno stop al cemento. D’altronde il cemento dei ricchi, da sempre, a Parma fa persino bene ai polmoni, da tanto è buono.
Riceviamo dal Comune di Parma e pubblichiamo:
Via libera dal consiglio comunale all'accordo di programma per l'ampliamento del polo industriale della Chiesi Farmaceutici.
Parma, 13 dicembre 2016. Via libera del Consiglio Comunale alla delibera dell’Assessorato all’Urbanistica che dà attuazione all'accordo di programma per l’ampliamento del polo industriale della Chiesi Farmaceutici, una delle principali realtà del contesto nazionale ed internazionale nel settore farmaceutico. L'accordo nasce dall’esigenza di sviluppare un programma di espansione in grado di rafforzare il polo scientifico-industriale e di governance dell’azienda, con il potenziamento degli spazi e delle strutture dedicate al lavoro di ricerca scientifica ed alle attività aziendali complementari, finalizzata ad una politica di ottimizzazione del territorio e delle sue risorse anziché una logica di delocalizzazione del lavoro fondata su presupposti di esclusiva sostenibilità economica.
Chiesi Farmaceutici spa ha presentato un programma urbanistico finalizzato alla realizzazione di un Nuovo Polo industriale destinato alla Ricerca e al Terziario, complementare al già esistente Polo del Centro Ricerche Chiesi, da situare a est di Via Paradigna, all’interno di un tessuto già urbanizzato da riqualificare. Gli obiettivi che il progetto intende perseguire sono diversi : il contenimento del consumo di suolo attraverso un intervento di riqualificazione di un tessuto produttivo già costruito; il potenziamento della relazione con il sistema infrastrutturale, nel tentativo di garantire un forte equilibrio tra crescita economica e tutela ambientale, facilitando l’accesso al nuovo insediamento degli operatori al fine di limitarne la dispersione sul territorio cittadino e contribuire alla riduzione degli spostamenti attraverso mezzi veicolari.
La società ha altresì proposto all’Amministrazione di cedere le aree per dotazioni pubbliche di standard correlate al nuovo insediamento, esternamente al comparto di intervento, in località Moletolo, in area di cui ha disponibilità destinata ad attrezzature sportive e ricreative; tale area risulta di particolare interesse per l’Amministrazione, in quanto consente di implementare gli spazi pubblici connessi alla Cittadella del Rugby e alla Piscina Comunale. Inoltre ha proposto di cedere ulteriori aree di cui ha disponibilità, sempre in adiacenza ai campi sportivi di Moletolo, attraverso un atto di permuta di quanto già ceduto e realizzato congiuntamente all’attuazione del Centro Ricerche.
La proposta progettuale oggetto dell’Accordo di Programma concorre al rafforzamento dell’occupazione, con beneficio diretto ed immediato sulla crescita della città; risulta coerente con gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale, così come individuati nel vigente Piano strutturale comunale, e soddisfa un rilevante interesse pubblico per la comunità locale in quanto in grado di riqualificare un’area già edificata, senza nuova occupazione di suolo agricolo.
Inoltre gli interventi programmati potranno fare da volano alla rigenerazione del quartiere; valorizzare, senza alcun onere economico a carico del Comune, il patrimonio pubblico in aree strategiche ed idonee a rispondere alle sempre crescenti richieste da parte della cittadinanza in generale e delle associazioni sportive in particolare.
L'accordo di programma rappresenta la fase di sintesi di un procedimento di concertazione e condivisione tra la pubblica amministrazione e la società al fine di contemperare le reciproche esigenze ed aspettative.
Il “Progetto di Ampliamento e Potenziamento del Polo Industriale Chiesi Farmaceutici” si configura pertanto come un intervento urbanistico complesso, in variante alla pianificazione urbanistica comunale e coerente con i contenuti del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, il cui programma di interventi risulta specificatamente previsto e dettagliato sia nel Piano Urbanistico Attuativo relativo al nuovo insediamento farmaceutico, sia nella Variante al Piano Urbanistico Attuativo relativo al Centro Ricerche esistente.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner