0
0
0
s2smodern

Andrea Zanlari, presidente della Camera di Commercio: da mesi il suo nome è al centro di polemiche rispetto al giro di poltrone che sta alla base dell' "operazione SSICA"Il TAR di Parma ha respinto l’istanza cautelare chiesta dai dipendenti per sospendere la delibera camerale che trasformava l’azienda speciale SSICA in fondazione privata, in quanto “ad un primo sommario esame, non pare configurabile alcun grave e irreparabile pregiudizio incombente sui ricorrenti in conseguenza della perdurante efficacia del provvedimento impugnato”.

I dipendenti sono comunque soddisfatti in quanto il ricorso è risultato ammissibile, a differenza di quanto chiedeva la Camera di commercio, e auspicano che a breve sia fissata la data della prima udienza, per poter entrare nel merito della questione.
Intanto anche tra le aziende del settore conserviero e le associazioni aumentano le

0
0
0
s2smodern

 Dalle 14.30 alle 18.00 i medici incontrano i cittadini nei nuovi ambulatori nefrologici al piano terra del padiglione Ala Sud

Test di controllo gratuiti, incontri con i nefrologi e distribuzione di materiale informativo: queste le iniziative di sensibilizzazione messe in campo dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, in occasione della Giornata mondiale del rene.
Identificare una malattia renale in fase precoce può essere utile per evitare le complicanze: i medici delle

0
0
0
s2smodern

   Lo ha stabilito il Consiglio provinciale, con una convenzione con le Province di Piacenza, Reggio e Modena. Avviato anche un percorso per la condivisione delle dirigenze.
Parma, 7 marzo 2016 – Seduta rapida per il Consiglio provinciale di stamattina.
In apertura, il Presidente Fritelli ha illustrato il percorso comune che la Provincia di Parma sta costruendo con le altre Province dell’Emilia, nella prospettiva dell’area vasta, con una proposta di accordo per condividere alcune

0
0
0
s2smodern

  L'introduzione della tariffa puntuale per i rifiuti da avviare a smaltimento ha prodotto un risparmio sulla bolletta rifiuti per oltre 92.000 famiglie parmigiane per il secondo semestre dell'anno 2015. Sono invece poco più di 1.800 le famiglie che hanno svuotato il contenitore dei rifiuti residui qualche volta in più rispetto alla media prevista, e che quindi si troveranno qualche euro aggiuntivo nel conguaglio rispetto al 2015.

Tradotto in percentuali, siamo sopra il 98% delle

0
0
0
s2smodern

Rudo in strada Inzani rilevato dai controlloriRiceviamo e pubblichiamo:

Parma, 7 marzo 2016. I controlli sul corretto conferimento dei rifiuti hanno riguardato, la scorsa settimana, alcune vie del centro storico, in particolare, borgo Valorio, via Dalmazia, stradello San Girolamo e piazzale Inzani. Per quanto concerne l’esposizione del rifiuto residuo, per utenze domestiche e non domestiche, su un totale di 457 utenti, sono stati verificati 24 conferimenti, 5 sacchi sono risultati non conformi, ma non sanzionati: i responsabili sono

Sostieni Rossoparma con una donazione