0
0
0
s2smodern

Soccorso Alpino e Croce Rossa monchioÈ stato il formidabile fiuto di Ice, un border collie di cinque anni guidato dal conduttore Emanuele, del Soccorso Alpino Ligure, a ritrovare l'uomo che nella sera di mercoledì 24 ottobre non aveva fatto rientro alla propria abitazione di Costiere di Coli, sull'Appennino Piacentino. A dare l'allarme i famigliari dell'uomo, un sessantanovenne, preoccupati per il prolungarsi dell'assenza del proprio congiunto. Già nella scorsa notte una task Force di soccorritori composta da Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco, Carabinieri, Assistenza Pubblica, Croce Rossa aveva scandagliato i boschi alla ricerca della persona, purtroppo senza esito. Questa mattina le ricerche sono proseguite, anche con l'ausilio di droni messi a disposizione dalla locale Protezione Civile, presente anche con squadre cinofile. Tra le unità cinofile impiegate è giunta dalla vicina Liguria anche quella del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico composta da Ice e il suo conduttore, che fortunatamente nel pomeriggio di oggi hanno seguito la traccia che ha poi condotto all'uomo. Ritrovato in condizioni di media gravità in seguito ad una caduta e con una lieve ipotermia, l'uomo è stato assistito fino all'arrivo di Elipavullo, dal quale sono sbarcati i sanitari ed il tecnico del Soccorso Alpino presente sul velivolo. Dopo esser stato stabilizzato, l'uomo è stato imbarcato a bordo e trasportato all'Ospedale Maggiore di Parma.

Sostieni Rossoparma con una donazione