0
0
0
s2smodern

Giulio Regeni appoggiato su pontePaola Regeni la madre di Giulio, il ricercatore ucciso in Egitto nel 2016, comincia lo sciopero della fame contro il fermo di Amal Fathy, moglie del legale Ong “Commissione egiziana per i diritti e le libertà”, che assiste la famiglia al Cairo.
Si alternerà nello sciopero con l’avvocato Ballerini. “Nessuno deve più pagare per la nostra legittima richiesta di verità sulla scomparsa, le torture e l’uccisione di Giulio”, scrivono le due donne. Amal è stata probabilmente fermata per uno sfogo su Facebook.

Sostieni Rossoparma con una donazione