0
0
0
s2smodern

Pizzarotti e Massari ( Fritelli per molti non splende di luce propria, ed al massimo non sbaglia la marca del caffè se lo mandi al supermercato ) da tempo sono accumunati da un obiettivo piuttosto preciso: far tornare in pista Giuseppe Villani.

Ci hanno provato con le recenti elezioni provinciali, impiantando il naso su un muro ( LEGGI ). Ci riprovano oggi, con il Centro Termale Baistrocchi, ceduto al "suocero" di Villani. Già, perché Rinaldo Gambarini altri non è che il papà dell'attuale compagna dell'arrestato e indagato Giuseppe Villani, quella Francesca Gambarini a sua volta nel mirino dei Pm per un incarico in Regione nel gruppo Pdl quando responsabile dello stesso gruppo era il "compagno" ( usare l'espressione "compagno" associandola a Villani è a metà strada tra la satira politica e la psicanalisi di gruppo ). E a prescindere dai rapporti interpersonali ( tu sei dentro di me come l'alta marea ) i "passaggi" politico/economici permangono intatti.

L'affare ha il placet della politica, e il solo Dalla Rosa Prati non pare fare salti di gioia per la compagnia.
Sentiremo quindi di nuovo De Lorenzi Lucio intervenire sul complesso, perché un giorno ci è passato casualmente davanti e quindi ne sa un totale, e Feci ( con Furfaro e altri ) sostenere che il Comune non è un albergatore. Il tutto, naturalmente, perché l'ipotesi che l'amministrazione Pizzarotti altro non sia che il modo escogitato dal Pdl per rimanere in pista all'indomani degli arresti di Public Money suona tanto ma tanto male.
Fatto sta: l'offerta vede al centro Guido Dalla Rosa Prati, sodale di Pizzarotti, con il nocetano Corrado Azzali ( Noceto, con tutto ciò che sottintende in termini di pidiellismo l'espressione: era per esempio "braccio destro" del presidente Giuseppe Villani nei Crociati, squadra di rugby dichiarata fallita un annetto fa LEGGI ) e il salsese Rinaldo Gambarini ("suocero", per così dire, dello stesso Villani ) soci.
Anche questa volta il giochino ha funzionato: si fa andare in malora un bene pubblico, lo si cataloga di conseguenza come "problema da risolvere" e lo si svende a qualche amichetto. Buongiorno ( è proprio il caso di dirlo ) e benvenuti nella Parma di Vignalotti.

Sostieni Rossoparma con una donazione