0
0
0
s2smodern

Carabinieri Fidenza Colorno conferenza stampa BELLAQualche tempo fa fummo “ruvidi”, in un carteggio via mail, con l’ufficio stampa di Emiliambiente: ora tutto assume una propria fisionomia definita, e a consentire ciò hanno provveduto i Carabinieri di Fidenza. I militari dell’Arma, su disposizione del Gip del Tribunale, ha arrestato e posto ai domiciliari 5 persone, per i reati di violazione ed utilizzo dei segreti d’ufficio, turbata libertà d’incanto e falso ideologico e materiale.
Cos’è accaduto? Emiliambiente gestisce il servizio idrico per 11 comuni della bassa, e secondo gli inquirenti ha scambiato le buste in un bando, al fine di addomesticarne l’esito. Vero? Falso? Mh, risposta articolata. Fatto sta che ai domiciliari c’è finito Dino Pietralunga, direttore di Emiliambiente, assieme ad Aldo Toscani, vice presidente di Coimpa e due dipendenti dello stesso consorzio. Coimpa ha preso parte al bando “incriminato”.
Non sempre è facile spiegare perché certa gente “scompaia” da Rosso Parma, ma se accade è sempre a causa di motivazioni molto definite. Il resto lo stabiliranno i giudici: è il loro mestiere.

Sostieni Rossoparma con una donazione