0
0
0
s2smodern

Polizia Ferroviaria su binarioPolfer in azione, e per un ottimo motivo: un 39enne aveva preso a molestare le donne presenti sulla Parma-Brescia. La linea ferroviaria è estremamente frequentata da universitari che giungono nella nostra città per frequentare la propria facoltà.

La prima però ad imbattersi nel delinquente è stata una minorenne, che non ha inizialmente detto nulla per timidezza e imbarazzo. Solo quando ha constatato che la disavventura ha toccato anche altre amiche si è fatta avanti e ha raccontato tutto alla Polizia Ferroviaria. Quest'ultima si è messa all'opera, individuando l'uomo grazie alla segnalazione di due ragazze e un solerte capotreno. Fermato in stazione dagli agenti, ha pensato bene di dare un calcio ad uno di essi e di darsi alla fuga passando dal varco della vecchi Temporany Station e quindi facendosi a rotta di collo via Europa, il ponte degli Inutili e quindi giungendo in via Reggio. A quel punto si è barricato nel vecchio Tiro a Segno, dove è stato riagguantato.
Si tratta di uno straniero, e il particolare stavolta è necessario per narrare l'inottemperanza di un provvedimento di allontanamento dall' Italia di almeno dieci anni, che non è stato rispettato.
Anche per questo la condanna per direttissima per quanto accaduto e per il calcione al poliziotto è stata di due anni, e ora il tizio si trova in via Burla. Per gli atti osceni si sta indagando per capire se tale comportamento abbia riguardato anche province limitrofe.

Sostieni Rossoparma con una donazione