0
0
0
s2smodern

Aeroporto alitalia ryanair code aereiL’inizio di un cammino che segnerà, fatalmente, il percorso di due maxi-opere dell’area di Baganzola: il Comune di Parma ha pubblicato la determina 1510, a firma Dante Bertolini, con la quale sostanzialmente si inizia l’iter di aggiornamento del piano di rischio aeroportuale del Giuseppe Verdi.

Non è un documento da poco: il recepimento delle norme di Enac, l’ente che sovraintende il volo negli spazi aerei italiani, incide sulle costruzioni erigende e sui metri di distanza che assicurano un decente grado di tranquillità alla popolazione.
Su quell’area, è fatto notorio, insistono due iniziative per molti versi contrapposte: una è rappresentata dall’allungamento della pista ( LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK ), propedeutica all’arrivo dei voli cargo, l’altra è la costruzione del mastodontico e già poco amato Mall dell’ex Salvarani ( LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK ), il mega-centro commerciali voluto dai due Pizzarotti (Federico e Paolo).
La determina, che riportiamo integralmente in coda, stabilisce che il PdRA (acronimo per l’appunto di Piano di Rischio Aeroportuale) tenga conto delle varianti approvate e del PSC in via di attuazione proprio in questi mesi. Il Comune, prendendo atto della carenza di figure professionali interne, sceglie di dare in affidamento diretto a soggetti esterni l’incarico, nello specifico alla Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl di Roma. Per Carlo Criscuolo, dell’azienda, un incarico da 32 mila euro circa.
Cosa prevederà il Piano, una volta redatto, lo scopriremo nel prossimo futuro: è facile prevedere, però, che esso verrà attentamente studiato dagli esperti che verranno interpellati dai cittadini contrari al Mall e preoccupati dai movimenti merci dei cargo, e dalle associazioni ambientaliste.
LA VERSIONE INTEGRALE DELLA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N° DD-2018-1510 DEL 18/06/2018
Inserita nel fascicolo: 2018.VI/1.12
Centro di Responsabilità: 84 0 0 0 - SETTORE PIANIFICAZIONE E SVILUPPO TERRITORIO Determinazione n. proposta 2018-PD-1960
OGGETTO: Aggiornamento del Piano di Rischio Aeroportuale dell'Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma (art. 707 del Codice della Navigazione) - Affidamento incarico professionale di redazione.(CIG. N. Z4023F3F11) - Impegno della spesa Comune di Parma
OGGETTO: Aggiornamento del Piano di Rischio Aeroportuale dell’Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma (art. 707 del Codice della Navigazione) - Affidamento incarico professionale di redazione.(CIG. N. Z4023F3F11) - Impegno della spesa.
CIG Z4023F3F11

IL DIRIGENTE DEL SETTORE PIANIFICAZIONE E SVILUPPO TERRITORIO

Premesso che:

- Il Comune di Parma ha adottato il Piano di Rischio Aeroportuale (di seguito PdRA) relativo all’Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma con delibera del Commissario Straordinario n. 143/17 del 28/02/2012, previa acquisizione favorevole (nota prot. 138604 del 27/10/2011) dell’Ente Nazionale Aviazione Civile (di seguito ENAC);

- ENAC, con nota ENAC-PROT-20/12/2017-0128655, acquisita agli atti del Comune di Parma al prot. N. 262432 del 20/12/2017 ha chiesto al Comune di trasmettere l’aggiornamento e il completamento del PdRA relativo all’aeroporto Giuseppe Verdi di Parma, anche alla luce del prolungamento della pista di volo;

Considerato che l’aggiornamento del PdRA si rende necessario per:

- aggiornare, attualizzare e completare l’attuale PdRA, anche alla luce della modifica alle zone di tutela introdotte dal Consiglio di Amministrazione dell’ENAC, con deliberazione n. 47 del 20/11/2011 che ha approvato l’emendamento n. 7 al capitolo 9 (“Prevenzione e gestione dei rischi”), paragrafo 6 (“Piani di Rischio”) del “Regolamento per la costruzione e l’esercizio degli aeroporti” ed in considerazione del piano di sviluppo dell’Aeroporto Giuseppe Verdi in corso di redazione;

- coordinare il PdRA attualizzato al sistema della pianificazione comunale (strumentazione urbanistica vigente e PSC in corso di controdeduzione) e l’organizzazione sistematizzata dei vincoli e delle limitazioni all’uso del territorio ai sensi della nuova Legge Regionale 24/2017;

Rilevato che, considerata l’attuale e persistente carenza di organico, causa la quale non è possibile reperire personale interno al Settore in grado di poter assolvere alle funzioni in argomento anche in considerazione della singolarità delle professionalità necessarie per la redazione del documento di cui trattasi, si è provveduto ad eseguire formale indagine interna attraverso apposito avviso pubblicato sul sito Intranet del Comune di Parma, al fine della verifica della disponibilità da parte di personale dipendente dell’Ente, munito della necessaria competenza e professionalità, cui affidare l’incarico sopra descritto il cui termine scadeva il 16/05/2018, come risulta in atti;

Preso atto che:

- a seguito dell’esperimento dell’indagine interna non sono pervenute comunicazioni di disponibilità da parte del personale interno;

- il Dirigente del Settore attesta che all’interno dell’Ente non ci sono risorse umane disponibili, con la competenza adeguata, cui affidare tale attività, senza pregiudicare il rispetto dei tempi della programmazione dei lavori già avviati o di recare pregiudizio alle funzioni di istituto;

Valutata la necessità di individuare una precisa professionalità tecnica in grado di predisporre e redigere il Piano di Rischio Aeroportuale, ai sensi della disciplina di riferimento come più sopra specificato, e in coerenza al sistema di pianificazione urbanistica comunale anche in itinere;

Ritenuto di procedere, pertanto, all’affidamento di incarico ai sensi dell’art. 36 - comma 2 - lett. a) e dell’art. 31 - comma 8 del D.Lgs. 18 aprile 2016 n. 50; Ricordato che l’art. 36 - comma 2 lettera a), così come confermato dall’art. 1.3.1 della Linea Guida n. 1 di attuazione del D.Lgs. 50/2016, approvata dal Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione con Delibera n. 973/2016, prevede l’affidamento diretto in caso di importi inferiori a € 40.000,00;

Atteso che:

- secondo quanto previsto dalle Linee guida ANAC n. 4, si sono preliminarmente acquisite informazioni, dati, documenti volti ad identificare le soluzioni e i potenziali affidatari (a tal fine si richiamano le note in atti prot. gen. nn. 92588 del 02.05.2018, 92589 del 02.05.2018, 103420 del 16.05.2018 e 101010 del 14.05.2018);

- a fronte della manifestazione di interesse pervenuta, si è attivata una negoziazione (prot. gen. n. 109333 del 24.05.2018) con la Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl, con sede in Viale del Policlinico n. 131 – 00161 ROMA (PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.); P.Iva 03665581009 legalmente rappresentata dal Legale Rappresentante e Direttore Tecnico Ing. Carlo Criscuolo, per la prestazione di che trattasi il cui importo è stato determinato dall’ufficio comunale competente in misura pari a complessivi Euro 28.000,00, al netto di IVA al 22% e contributi previdenziali al 4%; Valutata l’offerta della Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl nella persona dell’ing. Carlo Criscuolo, pervenuta in data 29 maggio 2018 e assunta al prot. gen. n. 113254 che propone un ribasso del 10% sull’importo sopra menzionato e quindi un compenso di € 25.200,00 (al netto dell’IVA e del contributo previdenziale), il Responsabile del Procedimento ai sensi della Legge 241/90 s.m.i., ing. Dante Bertolini, individua quale soggetto affidatario dell’incarico di che trattasi la Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl, con sede in Viale del Policlinico n. 131 – 00161 ROMA (PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.); P.Iva 03665581009 legalmente rappresentata dal Legale Rappresentante e Direttore Tecnico Ing. Carlo Criscuolo ritenendo congrua l’offerta tecnica ed economica formulata dalla Società pari a € 25.200,00 al netto dell’IVA al 22% e del contributo previdenziale al 4%, per un totale di € 31.973,76;

Considerato che il Dirigente del Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio ing. Dante Bertolini propone pertanto di affidare, ai sensi del combinato disposto degli dell’art. 36 – comma 2 lettera a) ed art. 31 – comma 8 del D.Lgs. 50/2016, l’incarico di redazione dell’ “Aggiornamento del Piano di Rischio Aeroportuale” dell’Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma (art. 707 del Codice della Navigazione) alla Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl, con sede in Viale del Policlinico n. 131 – 00161 ROMA (PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.); P.Iva 03665581009 legalmente rappresentata dal Legale Rappresentante e Direttore Tecnico Ing. Carlo Criscuolo;

Preso atto che:

- con deliberazione del Consiglio Comunale n. 83 del 09/10/2017 è stato approvato il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2018/2020 e che con successivo atto di Consiglio Comunale n. 10 del 28/02/2018 sono stati approvati la nota di aggiornamento al DUP 2018/2020 contenente le linee strategiche e operative per la programmazione finanziaria e gestionale 2018/2020 ed il Bilancio di previsione Finanziario relativo al triennio 2018/2020 per la competenza e all’esercizio 2018 per la cassa;

- con deliberazione della Giunta Comunale n.69 del 02/03/2018, è stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2018/2020;

- con deliberazione di Giunta Comunale n. 106 del 30/03/2018 è stato approvato il nuovo assetto della macro organizzazione dell’Ente con decorrenza 16/4/2018;

- conseguentemente la deliberazione di Giunta Comunale n. 121 del 16/04/2018 ha disposto la riassegnazione ai Dirigenti degli obiettivi strategici, operativi, esecutivi e gestionali, delle risorse umane, finanziarie e strumentali in coerenza con la nuova Organizzazione;

- con l'atto sopra citato si demanda al Dirigente responsabile l’adozione degli atti di gestione finanziaria relativi alle spese connesse alla realizzazione degli obiettivi nel rispetto della normativa vigente;

Ritenuto:

- quindi di procedere all’affidamento dell’incarico di redazione dell’“Aggiornamento del Piano di Rischio Aeroportuale” dell’Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma (art. 707 del Codice della Navigazione) alla Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl, con sede in Viale del Policlinico n. 131 – 00161 ROMA (PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.); P.Iva 03665581009 legalmente rappresentata l’Ing. Carlo Criscuolo ai sensi del combinato disposto dell’art. 36 - comma 2 lettera a) ed art. 31 - comma 8 del D.Lgs. 50/2016;

- pertanto, di assumere l’impegno di spesa nel bilancio 2018 a favore della Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl, con sede in Viale del Policlinico n. 131 – 00161 ROMA (PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. – C.F.-P.Iva 03665581009 legalmente rappresentata dall’Ing. Carlo Criscuolo, ritenendo congrua l’offerta tecnica ed economica formulata dalla Società stessa per un importo di euro 25.200,00 oltre ad IVA di legge (22%) e rivalsa INPS (4%) per un totale di €. 31.973,76 come da tabella sotto riportata;

Preso atto che la prestazione diventerà esigibile nel corso del 2018 e che il pagamento dell’importo di che trattasi avverrà presumibilmente entro il II° semestre del 2018;

Preso atto che la società sopra indicata ha trasmesso la seguente documentazione sottoscritta dal Legale Rappresentante ing. Carlo Criscuolo, corredata da documento di identità e conservata in atti (p.g. n. 123786 del 08.06.2018):

1. dichiarazione sostitutiva (artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) relativa all’assenza di motivi di esclusione e al possesso dei requisiti di ordine generale e al rispetto del codice di comportamento con dichiarazione ai sensi dell’art. 53 co. 16 ter D.lgs. 165/2001;

2. dichiarazione relativa alla tracciabilità dei flussi finanziari;

3. dichiarazione relativa alle situazioni di controllo;

4. modello autocertificazione antimafia;

5. dichiarazione sostitutiva di atto notorio finalizzata al monitoraggio dei rapporti amministrazione/soggetti esterni (PTPC 2018-2020);

6. modello fiscale previdenziale;

Atteso che con successivo atto si provvederà a sottoscrivere il contratto relativo all’incarico di che trattasi, sotto forma di scambio di lettera commerciale, una volta perfezionate le verifiche di legge;

Visto il decreto del Sindaco di Parma DSFP/2018 N. 38 prot. n. 80905 del 13.04.2018 col quale è stato conferito all’Ing. Dante Bertolini l’incarico di dirigente titolare della struttura di livello dirigenziale denominata “Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio”;

Dato atto che ai sensi dell’art. 183 c. 8 del TUEL il programma dei pagamenti è compatibile con i vincoli di finanza pubblica;

Visti:

- l’art.183 del T.U.E.L. Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

- il D.M. 14.01.2008;

- il D.Lgs 50/2016;

- le Linee Guida ANAC n. 1/2016;

- l’art. 87 dello Statuto comunale;

Attestata la regolarità tecnica del presente atto;

DETERMINA

1. di richiamare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di affidare, ai sensi del combinato disposto dell’art. 36 – comma 2 lettera a) ed art. 31 – comma 8 del D.Lgs. 50/2016, alla Società di Ingegneria TECNO ENGINEERING 2C S.R.L. (CF –P.IVA 03665581009) con sede in Viale del Policlinico n. 131 – 00161 ROMA (PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., legalmente rappresentata dal Legale 4 Rappresentante e Direttore Tecnico Ing. Carlo Criscuolo, l’incarico di redazione dell’“Aggiornamento del Piano di Rischio Aeroportuale” dell’Aeroporto Giuseppe Verdi di Parma (art. 707 del Codice della Navigazione) per un importo di euro 25.200,00, oltre ad IVA di legge (22%) e rivalsa INPS (4%) per un totale di €. 31.973,76 come da offerta economica pervenuta prot. 113254 del 29.05.2018;

3. di impegnare la spesa complessiva di € 31.973,76 come da tabella sottostante.

4. Di dare atto che:

• si provvederà alla stipula del contratto solo a seguito di esito positivo della verifica dei requisiti di legge;

• il relativo contratto di affidamento avverrà tramite lo scambio di lettera commerciale a cura del Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio, così come disposto dal vigente Regolamento dei Contratti del Comune di Parma;

• l’incaricato non sarà tenuto, in sede di stipulazione del contratto che farà seguito all’approvazione del presente atto, alla presentazione di certificazione antimafia e così ai sensi del D.P.R. n. 252 del 03.06.98;

• la prestazione diventerà esigibile nell’anno 2018 e che, in particolare, il pagamento dell’importo di che trattasi avverrà presumibilmente entro il 2° semestre del 2018;

• il pagamento verrà effettuato a mezzo mandato di pagamento a favore della Società incaricata, entro 30 gg. dal ricevimento di regolare fattura;

• che il responsabile del procedimento ai sensi della Legge 241/90 s.m.i. individuato nella persona del Dirigente del Settore Pianificazione e Sviluppo del Territorio ing. Dante Bertolini provvederà successivamente all’adempimento di tutti gli atti conseguenti alla presente determinazione;

• che il Legale rappresentante della ditta, con apposite dichiarazioni sostitutive (agli atti) ha dichiarato: -di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 80 del D.lgs. 50/2016; -ai sensi dell’art. 53, c. 16 ter del D.lgs. 165/2001, di non aver concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo e comunque di non aver attribuito incarichi a ex dipendenti che hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto del Comune di Parma per il triennio successivo alla conclusione del rapporto; -di impegnare se stesso e i propri dipendenti al rispetto degli obblighi di comportamento di cui al combinato disposto dell’art. 2, c. 3, del DPR n. 62/2013 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’art. 54 del D.Lgs 30 marzo 2001 n. 165” e del Codice di comportamento del Comune di Parma, adottato con deliberazione di Giunta Comunale n. 720 del 18/12/2013”; -di assumersi l’obbligo della tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della L. 136/2010, comunicando il conto corrente dedicato, anche se in via non esclusiva, alle commesse pubbliche; 5. di dare atto altresì che; 5 Firmato digitalmente da Dante Bertolini in data 13/06/2018 alle ore 17:39 - è stato acquisito, d’ufficio, il Durc on line regolare riguardo alla Società di Ingegneria Tecno Engineering 2C Srl che viene conservato agli atti del procedimento (certificato Inail n. 10793508) prot. gen. n. 120630 del 05.06.2018, valido fino al 03.07.2018; - è stata acquisita d’ufficio “certificazione di regolarità contributiva” riguardo alla Società Tecno Engineering 2C srl, rilasciata da INARCASSA il 05.06.2018 (certificazione Inarcassa 0598773.05.06.2018) prot. gen. N. 122280 del 07.06.2018, valida per 4 mesi dalla data di rilascio, che viene conservata agli atti del procedimento; - il Responsabile del procedimento è individuabile nella persona del Dirigente del Settore Pianificazione Territoriale ing. Dante Bertolini che provvederà all’adozione degli atti necessari successivi alla presente determinazione; - si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 37 “trasparenza” D.lgs. 33/2013 (che ricomprende gli obblighi di cui all’art. 1, c. 32, della L. 190/2012); - nel contratto sarà inserita la clausola di risoluzione per violazione da parte dell’appaltatore e, per suo tramite, dei suoi dipendenti e/o collaboratori a qualsiasi titolo, degli obblighi di comportamento di cui al combinato disposto dell’art. 2, co.3, del DPR n. 62/2013 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’art. 54 del D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165” e del Codice di comportamento del Comune di Parma, adottato con deliberazione di Giunta Comunale n. 720 del 18/12/2013 e ss.mm.ii., nonchè la clausola relativa all’obbligo della tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della L. 136/2010 e che il mancato adempimento dell’obbligo di cui sopra comporta l’immediata risoluzione del contratto; 6. di comunicare l’adozione del presente provvedimento a TECNO ENGINEERING 2C S.R.L., ai sensi dell’art. 191 del T.U.E.L. Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267; 7. di dare atto altresì che la presente determinazione, una volta divenuta esecutiva, sarà trasmessa alla Corte dei Conti, Sezione Regionale del Controllo, secondo le modalità previste dalla deliberazione n. 7/IAD/2009 del 13 marzo 2009; 8. di dare atto che la produzione degli effetti giuridici del presente provvedimento è subordinata al verificarsi dell’apposizione del visto di regolarità contabile e dell’assolvimento delle eventuali forme contrattuali prescritte dal vigente regolamento per la disciplina dei contratti.

Sostieni Rossoparma con una donazione