0
0
0
s2smodern

violenza di genere donne libera dalla pauraUn vero e proprio incubo: non ci sono molte altre parole per definire l’odissea vissuta da una donna di Parma, legata ad un 37enne operaio di Fidenza.
Questi, terminata la “luna di miele” dell’innamoramento, si era rivelato possessivo e vessatorio in modo crescente, al punto che il passo alla violenza fisica è avvenuto in maniera piuttosto rapida.
La donna ha subito maltrattamenti già dal 2012, e anche dopo la separazione (nel 2016): ad un certo punto aveva deciso di dire basta alle angherie del coniuge. Contestualmente ha fatto la cosa più intelligente: rivolgersi ai Carabinieri.
I militari dell’Arma, partendo da segnalazioni ben contestualizzate, hanno raccolto le prove e ricostruito lo scenario della violenza continuata, composta da sms minacciosi, percosse anche davanti ai figli e reclusioni forzate affinché la donna non incontrasse altre persone.
Forti di un quadro accusatorio importante, hanno proceduto all’arresto del fidentino, che in questo momento è ospite di un simpatico resort situato in via Burla e diretto da Carlo Berdini.
Per la 38enne una possibilità di resurrezione: certo le ferite da sanare sono profonde, e ci vorrà del tempo.

Sostieni Rossoparma con una donazione