0
0
0
s2smodern

Carabinieri RIS impronta digitaleNella nottata del 31 luglio 2017, uno sconosciuto con il volto travisato da un sacco di plastica, verosimilmente coadiuvato da alcuni complici, ha incendiato i locali di un’azienda della frazione di Corcagnano operante nel settore della prestazione di manodopera per il montaggio e la manutenzione di macchinari e impianti dell’industria alimentare.
Sul posto i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato dei reperti utilizzati per commettere il reato.
L’evento era stato preceduto da un’altra concreta minaccia posta in essere alcuni giorni prima e sempre rivolta al titolare della ditta. Non emersero richieste estorsive e, pertanto, le indagini si indirizzavano verso possibili concorrenti del settore.
Recentemente la svolta, forse determinante per le indagini: il RIS Carabinieri di Parma ha estrapolato dai reperti in sequestro rinvenuti sul luogo del reato un’impronta digitale utile per la comparazione. Toccherà adesso agli uomini di via delle Fonderie dare un volto ed un nome all’impronta.

Sostieni Rossoparma con una donazione