0
0
0
s2smodern

Carabinieri auto in cortile scuolaCapiamoci: l’importante è fare festa in una trattoria di Alberi, mica occuparsi dei problemi più sentiti della città. Perciò ecco che i nostri amministratori trovano il tempo di abbuffarsi di torta fritta, ma ne trovano molto meno per affrontare i problemi che i parmigiani vivono sulla propria pelle.

La mafia nigeriana? Non esisterebbe, a detta di Cristiano Casa (risposta in Consiglio a Lorenzo Lavagetto LEGGI). La Polizia Municipale? Una valanga di assunzioni, salvo poi scoprire, grazie al lavoro di studio delle opposizioni che nel DUP è previsto, tra pensionamenti e assunzioni, un differenziale pari ad 1. Sì, avete letto bene ( LEGGI ). Le Politiche Giovanili? Abbiamo seguito con molta attenzione tutto l’iter che ha condotto all’approvazione del documento economico dell’ente, e di dati sulla materia non ne sono emersi: l’unica cosa chiara sono i tagli nel prossimo triennio ai Servizi Sociali.
La conseguenza? Dieci ragazzini, sette ragazzi e tre ragazze, di cui sette minorenni e tre maggiorenni, sono andati al Simply di via Verdi in due occasioni, la seconda volta per rubacchiare. Niente di che, parliamo di merendine e barattoli di birra ma...il supermercato ha reagito, ovviamente: lasciando stare che all’interno c’è sempre un addetto alla vigilanza vestito in divisa, anche chi lo gestisce non è esattamente di primo pelo. Così ecco che avendo intuito la malaparata ha pensato bene di chiamare i Carabinieri, i quali a loro volta non ci hanno messo proprio una vita ad attraversare il ponte che separa strada delle Fonderie a via Verdi. Hanno perciò bloccato i giovani, perquisendo zainetti e giubbotti, e beccandoli con le mani nel sacco: i minorenni sono stati riaffidati ai genitori, i tre maggiorenni denunciati per furto. Però mi raccomando: tutti a brindare con Michele Guerra, che vi arrivano i soldini per il laboratorio sperimentale che da sempre avete nel cuore. Tanto a voi che vi frega? De Franza o de Spagna...this is Parma 2018.

Sostieni Rossoparma con una donazione