0
0
0
s2smodern

Guardia di Finanza auto e militari davanti a Comando BELLAAd infastidere di Wally Bonvicini, a renderla qualcosa di peggiore di una semplice truffatrice priva di scrupoli agli occhi del cittadino comune, paiono essere almeno due aspetti: il primo è che abbia fatto a suo tempo dell’integrità una sorta di simbolo elettorale (lo hanno fatto altri, più recentemente, per dare lavoro alla moglie avvocato, e vedremo come finirà), il secondo è che ha usato un tema serio come la lotta al racket per truffare la collettività.

La questione relativa all’inchiesta “Parola d’ordine”, se vogliamo, in buona sostanza è tutta qui: il sodalizio di una decina di persone coinvolto nelle indagini di magistratura e Guardia di Finanza alla fine è tutta qui, in un espatrio illegale di capitali accompagnato da una impudicizia e immoralità di rara portata.
Le fiamme gialle hanno continuato la propria opera investigativa, e spostato l’attenzione sui paesi interessati passata Trieste, la Slovenia e la Croazia, nei quali sono stati beccati altri 100 mila euro in conti correnti e titoli
“Nei mesi scorsi – recita la nota che giunge dal Comando di via Torelli -, la Guardia di Finanza di Parma - coordinata dalla Procura della Repubblica di Parma - ha realizzato un’importante operazione di servizio protrattasi per oltre due anni, denominata “Parola d’Ordine”, in virtù della quale è stata smantellata una pericolosa associazione a delinquere, costituita da 9 individui, finalizzata all’illecito occultamento all’estero di ingenti capitali.
Le indagini rivelarono che, dietro la parvenza apparentemente “pulita” di un’associazione antiracket con sede a Parma, si celava in realtà un articolato consorzio criminale a carattere transnazionale, capeggiato da tale W.B., il quale, trasferendo illecitamente all’estero (prevalentemente in Slovenia, Senegal e Croazia) gli asset patrimoniali dei propri “clienti”, era in grado di impedire od ostacolare procedure esecutive azionate nei loro confronti da soggetti privati (ad esempio, intermediari finanziari) o pubblici (Equitalia o altri enti di riscossione).
Nonostante i numerosi arresti operati nello scorso mese di settembre, le indagini non si sono fermate: i finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Parma hanno rivolto la loro attenzione oltre confine, in particolare in Slovenia e Croazia.
In virtù dei vigenti strumenti di cooperazione internazionale di polizia e di alcune rogatorie inoltrate dalla Procura della Repubblica di Parma, i militari hanno così potuto individuare e porre sotto sequestro circa 85 mila euro depositati su conti correnti aperti nei due Paesi della ex Jugoslavia ed intestati alla menzionata W.B.. Stessa sorte per alcuni rapporti finanziari riconducibili ad altri componenti del sodalizio criminale.
In definitiva, i 100 mila euro nel complesso rinvenuti in territorio estero si aggiungono ai cospicui patrimoni mobiliari ed immobiliari, per un valore di circa 7 milioni di euro, precedentemente sequestrati in Italia, tra i quali spiccano gli oltre 95 mila euro giacenti presso istituti di credito nazionali.
La rilevanza dei sequestri operati costituisce un’ulteriore importante riprova del fatto che i servizi forniti dall’associazione antiusura erano tutt’altro che gratuiti.
Gli sviluppi dell’operazione “Parola d’Ordine” dimostrano il costante impegno della Guardia di Finanza nel contrasto a fenomeni gravi e lesivi per l’Erario, quali l’illecito trasferimento di capitali all’estero, l’esterovestizione della residenza di persone fisiche e giuridiche, la costituzione in Italia di stabili organizzazioni occulte di imprese estere, nonché l’utilizzo strumentale di trust ed altri schermi societari per finalità evasive”.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner