0
0
0
s2smodern

ZFoto WhatsApp Image 2018 01 10 at 15.38.31Parma, la città in cui la tragedia si trasforma immancabilmente in farsa: che si parli di calcio (due fallimenti in pochi anni, la maglia crociata nelle mani di gente vergognosa), di politica locale o di infiltrazioni mafiose, nella dispensa di molti parmigiani si trovano svariati pacchi di tarallucci e qualche bottiglia di vino. Ma non quando ad investigare è la Gazzetta di Parma: la Gazzetta sapeva! No, non quella vera e propria, diretta da Michele Brambilla: quella “fake” e satirica diffusa dai Wuminkioni, l’anonimo collettivo di adorabili cialtroni che da ormai molti mesi innonda la città e, più recentemente, la provincia di locandine di grande umorismo.
Sono loro a mandarci queste righe, che riproduciamo integralmente:
"Ora tutti a dare contro alla Gazzetta perché dedica agli spaccini di quartiere uno spazio trecento volte superiore a quello riservato alla criminalità organizzata. Noi Wu Minkioni diciamo basta a questa campagna denigratoria. Ricordiamo ad esempio la locandina che raccoglieva l'accorato appello dei mafiosi ai palazzinari locali. Il troppo lavoro stanca, poi è chiaro che ci si fa beccare! Massima solidarietà al quotidiano più discreto di Parma".

PER APPROFONDIRE SULLE INFILTRAZIONI DELLA 'NDRANGHETA A PARMA LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

PER APPROFONDIRE SUI WUMINKIONI LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner