0
0
0
s2smodern

Carcere Antigone selfie"Nei giorni scorsi - fanno sapere i membri dell'associazione, da sempre impegnata sul fronte dei diritti delle persone detenute - siamo stati a Parma, dove c'è il carcere di massima sicurezza dell'Emilia Romagna.

Si tratta di un istituto complesso, che ospita oggi 63 detenuti in 41 bis, 36 detenuti in circuito di AS1, 180 detenuti in AS3 e 324 detenuti in Media Sicurezza. Decisamente elevato il numero dei condannati in via definitiva (459 su un totale di 603) e degli ergastolani (112), che in gran parte sono c.d. “ostativi”.
Per quanto riguarda i circuiti di alta sicurezza la popolazione detenuta è quasi esclusivamente italiana e l’età media è molto alta. Diverso il discorso per la media sicurezza dove sono presenti molti detenuti stranieri e l’età media è decisamente inferiore.
Preoccupante il dato relativo al sovraffollamento carcerario: sono presenti oggi 603 detenuti a fronte di una capienza regolamentare di 350 unità.
Tale sovraffollamento comporta, ad esempio, che alcuni detenuti di media sicurezza continuino a permanere nelle celle di isolamento (sebbene con l’applicazione del regime ordinario) anche dopo la fine della sanzione disciplinare perché non c’è posto per farli rientrare in sezione.
Le attività trattamentali terminano molto presto nel pomeriggio e gli spazi di socialità appaiono inadeguati.
È in costruzione un nuovo padiglione e nel corso del 2017 dovrebbe entrare in funzione una lavanderia industriale che darà lavoro a 8 detenuti in un primo momento e a 16 nel lungo periodo.
A breve la scheda completa".
Sostieni il loro lavoro ---> www.associazioneantigone.it/sostieni 

Sostieni Rossoparma con una donazione