0
0
0
s2smodern

Polizia di Stato volante scrittaSe ti ricatta … non è amore. Se minaccia te o i tuoi figli … non è amore. Se ti isola, umilia, offende …non è amore. Se ti perseguita con mail e sms ossessivi ….non è amore. Se ti prende con violenza quando non vuoi … non è amore. Se ti chiede “l’ultimo appuntamento” …non è amore”. Se ti uccide …non è amore.

Dopo il successo ottenuto il 14 febbraio scorso nel giorno della festa degli innamorati, mercoledì 8 marzo, in occasione della giornata internazionale della donna, la Polizia di Stato scenderà nuovamente in Piazza Garibaldi per ricordare l’impegno di prevenzione assunto con il Progetto Camper che, dal luglio del 2016, vede la Polizia di Stato al fianco delle donne in una campagna di sensibilizzazione e di informazione sugli strumenti di tutela esistenti nell’ambito delle violenze di genere, con l’obiettivo di favorire una maggiore consapevolezza nelle vittime di tali vicende, circa la possibilità di denunciare senza correre il rischio di rimanere sole nelle loro battaglie domestiche. Come la volta precedente, anche in questa ricorrenza così importante, la Polizia di Stato celebrerà tale evento a Parma dalle ore 9 alle ore 14, in Piazza Garibaldi nei pressi dei Portici del Grano. A promuoverlo saranno operatori della Polizia di Stato, specializzati nella prevenzione e contrasto delle violenze di genere, tra cui operatori della sezione “reati contro la persona” della Squadra Mobile, dell’ufficio minori della Divisione Anticrimine e della Squadra Volante, nonché personale del Nucleo Antiviolenza della Polizia Municipale, rappresentanti dell’Associazione Futura per le mamme in difficoltà e dell’Adas Fidas donatori sangue.

La Questura di Parma invita la cittadinanza a partecipare informando che in tale occasione, presso il gazebo della Polizia di Stato che verrà allestito per l’occasione, sarà possibile prendere contatto direttamente con gli operatori della Polizia di Stato e gli specialisti del settore sopra menzionati, per reperire informazioni sul delicato tema della violenza di genere, nonché segnalare o denunciare fatti o episodi inerenti il tema dell’iniziativa.

Sostieni Rossoparma con una donazione