0
0
0
s2smodern

Federico Pizzarotti Paci Alinovi inaugurazione asilo“Senti un po', almeno tu puoi scrivere che Michele Alinovi è un asino?”.
“No, direi proprio di no. Anche per evitare denunce dagli allevatori di asini, oltreché per rispetto istituzionale. Che problema c'è?”.
“ Ho letto sul sito istituzionale del Comune di Parma numerosi comunicati, tutti trionfalistici. “Lavori in stato avanzato”, “riaprono la materna Zanguidi e il nido Zucchero Filato (è l'asilo prospicente, ndr)”, e via dicendo. Tutti dal tenore rassicurante, tutti datati mesi e mesi fa, a gennaio e anche prima”.
“E quindi?”, facciamo noi in altre faccende assorti.
“ E quindi non c'è pronto praticamente niente - ci dice il nostro incavolatissimo lettore dall'altra parte del cellulare -: ho fatto un salto stamattina prima di timbrare al lavoro, perché il tam tam degli altri genitori cominciava a preoccuparmi, e ho visto avanti e indietro di operai che ci era stato detto sarebbero già scomparsi, ad oggi. Sai quanto pago? Sai quanto incide quella retta sulla mia busta paga? I nostri figli non avranno neanche gli spazi esterni, dovranno giocare in aula a prescindere dal tempo. E' una truffa! Dovevano essere più onesti alle preiscrizioni”.
Una telefonata ad un'amica in zona e la conferma: il papà rabbuiato ha sostanzialmente detto il vero, anche se non ci sono conferme rispetto ad un ritardo degli inizi ( mentre è sicuro che gli spazi esterni resteranno una chimera a lungo ). L'aria non è tesa, ma neanche troppo serena: la sensazione dell'ennesimo annuncio “alla catsum” dell'assessore all'urbanistica si sta facendo via via più consistente.
“E' peggio che con Vignali”, ci congeda il lettore, che effettivamente ha un figlio ormai alle medie (andiamo a memoria).
La Racagni doveva essere pronta l'anno scorso, la Scuola Europea idem: questi asili proprio sono rimasti sul gozzo a tanti. Anche a fronte, come diceva il genitore, di rette decisamente “impegnative”. Siamo certi che dal Comune arriverà una bellissima iniziativa al Workout Pasubio con la sfilata di 112 architetti famosissimi pronti a sistemare gli asili praticamente gratis, o qualcosa del genere.

Sostieni Rossoparma con una donazione