0
0
0
s2smodern

Parma Retail vista dallaltoAlle ore 12.20 agenti della Polizia di Stato sono intervenuti all’Oviesse del Parma Retail: un addetto alla vigilanza ed il direttore del punto vendita avevano fermato una coppia di persone responsabili di furto.
Nello specifico i due, con al seguito i rispettivi figli di 5 anni e di 1 anno, una volta entrati, si dividevano girovagando per il negozio; l’uomo dopo aver prelevato alcuni capi di abbigliamento raggiungeva la moglie, la quale provvedeva a nasconderli nella propria borsetta. Il "lui", non pago, ha prelevato in altre due distinte occasioni capi di abbigliamento che ha consegnato ancora una volta alla consorte, che a sua volta li ha occultati dapprima nel passeggino e successivamente in altra borsa appesa al passeggino stesso.
Dopo aver pagato due articoli per un importo irrisorio gli stessi sono usciti dal negozio venendo immediatamente bloccati dalla discreta ma inesorabile vigilanza del parco commerciale.
Gli agenti intervenuti hanno appurato che la coppia, E. V. classe 1991 e suo marito E.A. classe 1982, entrambi pluripregiudicati, residenti nel cremonese, si erano appropriati di diversi capi di abbigliamento per un valore di circa 250 euro.
La merce è stata restituita al direttore del punto vendita: tra gli oggetti sgraffignati anche un giubbotto da donna irrimediabilmente danneggiato e non più rivendibile a causa della rimozione violenta della placca antitaccheggio.
La coppia è stata indagata in concorso per furto aggravato.

PER APPROFONDIRE SUL TEMA SICUREZZA LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE LA STUDIO CONDOTTO DA ITALIA OGGI

Sostieni Rossoparma con una donazione