0
0
0
s2smodern

Coldiretti: la delegazione in Regione per un "tavolo" di alcuni mesi fa.POMODORO DA INDUSTRIA COLDIRETTI: TRATTATIVA IMPOSSIBILE. NON CI SONO LE CONDIZIONI PER UN ACCORDO CHE PREMI IL PRODOTTO E LA PROFESSIONALITA' DEL COMPARTO.

Forte preoccupazione esprime Coldiretti Parma per le sorti della campagna del pomodoro da industria 2016. "Le proposte emerse dal tavolo delle trattative – evidenzia il Direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini – sono inaccettabili sia per i tempi scaduti per consentire una giusta e adeguata programmazione, sia per il prezzo di riferimento proposto ( 75 euro a tonnellata), ben al di sotto dei costi di produzione delle aziende agricole".

Secondo Coldiretti, in tale contesto, non ci sono le condizioni per una trattativa e arrivare ad un accordo che valorizzi veramente il prodotto italiano e premi la professionalità dei produttori.
"Con tali premesse diventa estremamente difficile – rimarca Corsini – garantire un futuro ad un comparto che rappresenta una delle punte di eccellenza del nostro territorio, che si è distinto per un modello produttivo di elevata qualità. Per anni ci siamo battuti per strutturare una solida filiera che avesse come elemento centrale la distintività e ora ci troviamo nella situazione in cui tale elemento non viene riconosciuto né valorizzato in termini di prezzo. Invitiamo, quindi, i produttori ad usare prudenza in quanto, con tali presupporti della campagna imminente, è realmente a rischio la remunerazione dei costi di produzione".

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner