0
0
0
s2smodern

Ambiente animali maiale nero naturaLa natura è silenziosa. In attesa d’essere risvegliata, quegli animali in attività sembra che si aggirino furtivi nella calma generale. Se percorriamo i sentieri che ci accompagnano fuori dagli abitati per inoltrarci nel bosco perfino le maestà che incontriamo sembrano essere avvolte in un letargo antico.
Le maestà posizionate attorno ai paesi avevano la funzione di proteggere dalle calamità naturali e dagli spiriti negativi. Svolgono una funzione apotropaica retaggio delle antiche popolazioni chiamate in modo dispregiativo pagane, fortemente legate al culto della natura. Genti che vivevano nei territori rurali, il pagus, e denigrate dagli abitanti dell’urbe.
I boschetti che circondano i paesini nella fascia collinare e di media montagna, composti principalmente da querce e da castagni ci raccontano di come era il tipo d’economia e di sostentamento del territorio. La quercia per lo più utilizzata per l’alimentazione dei suini, era una pianta sacra per i celti e per i popoli germanici era simbolo di fedeltà. Un’altra pianta vitale è il castagno, di origine orientale, chiamato in Italia anche l’albero del pane. Con la sua introduzione nell’alimentazione, spesso basata sul consumo di carne suina come per i Longobardi, poté apportare nell’organismo minerali, fibre e carboidrati. Nei territori dove era difficile l’agricoltura e gli inverni erano rigidi fu fondamentale per la sopravvivenza.
Se scrutiamo bene al limitare del bosco dove c’è più luce possiamo incontrare il Sorbo degli uccellatori, con le sue bacche color rosso accesso in mezzo ai colori spenti dell’inverno. Non è inusuale vedere le bacche ricoperte da una leggera spruzzata di neve. Il Sorbo è un ottimo sostentamento in questa stagione per merli, tordi, pettirossi, ecc. Anticamente veniva usato come antidoto contro malefici, streghe e demoni.
La strada prosegue, molte cose sono da scoprire piccole e grandi, nascoste o palesi, perse e ritrovate. Sto seguendo nuovi percorsi da proporvi tra natura, storie e leggende.
A presto!
Seguiteci sulla rubrica Scarponi Rotti.
Francesco Salton - Guida Ambientale Escursionistica ER 594

PER APPROFONDIRE LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

Sostieni Rossoparma con una donazione