0
0
0
s2smodern

Michele Alinovi, Federico Pizzarotti, Gabriele Folli: alle loro spalle uno dei comparti svenduti dello Stu PasubioRiceviamo e pubblichiamo:

 

Sono giunti a conclusione i lavori utili per l'apertura del reticolo stradale della nuova area Pasubio e per l'apertura alla fruizione delle ampie superfici residenziali, commerciali ed a verde realizzate.
I nuovi spazi pubblici sono stati presentati questa mattina, nel corso di una conferenza stampa sul posto, dal sindaco Federico Pizzarotti, dall'assessore all'urbanistica ed edilizia Michele Alinovi, da Gabriele Folli assessore alla mobilità, con loro l'ingegner Nicola Ferioli dirigente del settore viabilità del Comune, l'ingegner Luciano Cervi dirigente presso l'area sviluppo e controllo del territorio del Comune e l'ingegner Giacomo Minari della Pasubio Sviluppo Spa.

 

"L'apertura della nuova via Rastelli e di piazza Rastelli – ha precisato il sindaco – permette il completamento di un reticolo urbano importante e promuove la fruizione da parte dei cittadini di nuovi servizi. Si tratta di nuovi spazi accoglienti, di una viabilità funzionale, di aree verdi, parcheggi e spazi pubblici a disposizione dei cittadini che potranno utilizzarli in funzione strategica in quanto la loro frequentazione ha anche una risvolto antidisagio".

"Si tratta di un bell'intervento – ha spiegato l'assessore all'urbanistica Michele Alinovi -, denso si servizi che rientra in un piano di riqualificazione urbana che si configura come luogo di rigenerazione urbana vero e proprio, un percorso non facile che l'Amministrazione intende portare a termine, passo per passo, in collaborazione con la società Pasubio Sviluppo Spa. Ringrazio l'ingegner Luciano Cervi del Comune che ha seguito, con professionalità, le fasi di collaudo delle opere di urbanizzazione".

"L'apertura del tratto di via Rastelli – ha rilevato l'assessore alla mobilità Gabriele Folli – è strategico in vista della prosecuzione dei lavori in via Trento. Altri 355 metri di pista ciclabile si aggiungono agli oltre 124 chilometri di piste ciclabili già esistenti. A questo si aggiungono gli effetti positivi legati alla nuova viabilità del comparto".

Si tratta di un ulteriore tassello che l'Amministrazione Comunale è riuscita a portare a termine, non senza sforzi di questi ultimi mesi e con le mille difficoltà rispetto alle quali si è trovata ad operare anche su questo ennesimo cantiere "infinito" ereditato e non completato dalla Giunta precedente. Sono note infatti le peripezie della Società di Trasformazione Pasubio, fin dalla sua genesi un innaturale connubio di compartecipazione pubblico/privata che ha potuto trovare soluzione in extremis dal punto di vista della sostenibilità economica soltanto dapprima in epoca Commissariale con la cessione delle quote e l'uscita definitiva da un impegno così imponderabile per un'amministrazione pubblica ed in un secondo momento con il duro lavoro di ricucitura e coordinamento che ha dovuto condurre l'attuale Giunta.

Il comparto Pasubio vive viabilisticamente sulla strada centrale che è Via Rastelli e su tutta la pedonalità prevista ai suoi lati e nelle piazze intorno al blocco destinato a residenze e negozi a piano terra. Via Rastelli corre parallela a Via Trento interconnettendo Via Palermo a Via Pasubio e garantisce una nuova permeabilità dell'intero quartiere anche in funzione degli edifici storici Ex-Scedep in parte rimessi a nuovo ed in parte ancora da riqualificare. L'area è dotata di parcheggi pertinenziali in dotazione ampiamente sufficiente alle residenze ed uffici, mentre è prevista l'apertura fra circa 1 anno di un parcheggio interrato a rotazione pubblico di almeno 250 posti.

Fondamentale l'apertura oggi in concomitanza con l'avanzamento del cantiere di Via Trento poiché diventa uno sfogo utile parallelo a Via Trento stessa, specialmente per la seconda FASE del cantiere che parte il 19 luglio e che prevede la chiusura da Via Brennero a Via Palermo, ma che lascia al contempo, quindi, una circolarità sul retro garantita proprio da Via Rastelli.

· n. 130 abitazioni;
· Mq. 2.000 commerciale.
· si apre Via Rastelli che è 355 metri di strada e 355 metri di pista ciclabile bidirezionale
· si aprono 2.765 metri quadrati di verde con il posizionamento di 136 alberi
· si mettono a disposizione 46 stalli a raso strada, per ora a stalli liberi, poi verranno passati a righe blu per garantire la rotazione diurna e la sosta residenti

Segui le dirette di RossoParma
su Periscope!

@RossoParma