0
0
0
s2smodern

Donna vergogna mano sul visoLa vergogna è decisamente una tra le emozioni più distruttive e debilitanti che una persona possa provare. Questa subentra, solitamente, quando ci si sente male con se stessi, se si ha l’impressione di non rispecchiare gli standard che si erano autoimposti, così come quelli imposti dalla società.

Si può arrivare a vergognarsi di qualsiasi cosa: di azioni volontarie o involontarie, di caratteristiche fisiche o morali, del fatto di essere grassi, di essere alti, bassi, di come ci comportiamo, di avere un padre alcolizzato, un vestito inadeguato, di scivolare per strada, di essere stati lasciati dal proprio partner, di esser stati licenziati. Tutto dipende dalla nostra storia personale. Non finisce qui, poiché la vergogna è in grado di prorompere anche nei ricordi di situazioni passate spiacevoli o negative. Si manifesta con un senso di disagio interiore, con comportamenti di timidezza, rossore, sudorazione, palpitazioni ed evitamenti continui di persone, circostanze e contesti. Ma uscire da questa “trappola” può essere fattibile iniziando a valorizzare se stessi e i contributi che ognuno di noi dona agli altri. Non dovremmo mai dimenticare di essere molto più di quello che abbiamo semplicemente fatto, detto o provato. Teniamolo bene a mente! Tendere alla perfezione, comporta un alto tasso di rischio di fallimenti o non riuscita, portandoci così inesorabilmente a provare meno autostima e persino a vergognarci quando non ci sentiamo all'altezza. L'idea della perfezione indottaci dalla società e dai mass media non è la realtà. Non saremo mai perfetti sembrando, parlando, muovendoci e pensando come dei cloni preconfezionati. La stessa cosa vale per i continui pensieri negativi che ci frullano in testa, portandoci spesso a livelli di vergogna e disprezzo di noi stessi del tutto inappropriati. Alla lunga, potremmo rischiare di ammalarci sia nella mente che nel corpo. Impariamo ad essere amici di noi stessi, invece di rimproverarci per quella cosa non fatta o per quell’atra non riuscitaci alla perfezione. L'auto-compassione porta numerosi vantaggi, tra i quali: il benessere mentale, l’aumento della soddisfazione nella vita e la diminuzione dell'autocritica. La vergogna, inoltre, incatena molte persone nel passato: le rende ansiose, timorose, depresse e suscita in loro sentimenti di bassa autostima. Sarebbe indispensabile abbandonarsi alla venuta di una vita che scorre e che non ristagna, abbandonando con il passato anche la vergogna correlata ad esso e alle sue esperienze ormai andate, consumate. Inutile sentirsi in debito verso il passato. I cambiamenti e le trasformazioni fanno parte della vita di ogni essere umano, basta convincersi del fatto che è sempre possibile superare un periodo difficile, in solitudine, con l’aiuto dei nostri cari o di un professionista del benessere. Imparare ad accettare le cose che non possono essere cambiate di noi stessi, degli altri e delle cose che accadono a prescindere da noi e dal nostro volere. Concentriamoci invece su tutti quegli aspetti positivi che ci caratterizzano, impariamo ad essere fieri di noi e prendiamo consapevolezza del fatto che siamo spesso il valore aggiunto nella famiglia, nel rapporto di coppia, nel gruppo di lavoro o degli amici. Essere riluttanti verso se stessi, nella gentilezza personale e concederne in maniera assoluta agli altri non sempre è una saggia decisione. Ritagliamoci del tempo per ripeterci che: "sono una brava persona. Merito il meglio"; "faccio errori e imparo da essi"; "ho molto da offrire al mondo. Sono un valore aggiunto per me stesso e per gli altri". Ricordiamoci del fatto che recuperare fiducia in noi stessi rappresenta il gradino essenziale per salire verso i livelli più alti, per godere della libertà, della serenità e della spensieratezza personali. Parola di Counselor! Per scrivermi, per pormi domande e per approfondire i temi che affronto: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  
LA MIA PAGINA E' QUESTA
PER ISCRIVERTI AL GRUPPO FACEBOOK
PER APPROFONDIRE LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner