0
0
0
s2smodern

ZFoto QUADRATA 2725 10434Sabato 13 gennaio alle ore 16 al Circolo Anziani “Ivo Vespini” di Sala Baganza, lo scrittore salese presenterà la sua ultima opera
La Storia, quella con la “S” maiuscola, raccontata attraverso le, piccole ma grandi vicende di chi l’ha fatta. Lo scrittore salese Nicola Maestri ancora una volta ci riporta ai tempi della Resistenza con “Non sarà un inverno freddo”, il suo ultimo libro edito da Epika, che presenterà sabato 13 gennaio alle 16 al Circolo Anziani “Ivo Vespini” di Sala Baganza.
La grande Storia è rivissuta attraverso Olmo, un ragazzo che desidera la libertà e vive una storia d’amore contrastato e struggente con Clelia. Nel maggio del 1944, in piena occupazione nazista, Olmo decide di unirsi ai partigiani, sulle montagne tra Parma e Reggio Emilia e inizia un viaggio che trasporta il lettore attraverso quello che succederà da lì in poi, sulla superficie delle linee generali della Memoria. Ma la storia di Olmo spacca questa superficie e ci trascina a picco nella memoria personale, quella vera, quella che fa male. "Non sarà un inverno freddo" è un libro che rompe la patina di una società che viaggia veloce sulla superficie e ti lascia la grande scelta di vivere quei momenti, di diventare una parte vitale della memoria collettiva, e di tramandare nel futuro Libertà, Rispetto e Coraggio.

Sostieni Rossoparma con una donazione