0
0
0
s2smodern

ZFoto volantino claude debussy 150 anni nascitaMartedì 19 giugno 2018, alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, musica, pittura, danza e recitazione si intrecciano per un inedito omaggio al genio di Debussy. Ingresso libero

Uno spettacolo che rende omaggio al genio di Claude Debussy, ricreando uno spaccato di vita artistica francese del primo Novecento. Intreccia musica, pittura, letture e danza il concerto “Claude Debussy e la sua ‘tavolozza’ sonora nel centenario della morte”, che andrà in scena martedì 19 giugno alle 20.30 nell’Auditorium del Carmine, nuovo appuntamento de “I Concerti del Boito”.

Compositore che si definiva più pittore che musicista, Debussy fu strettamente legato al movimento impressionista. Nella prima parte del concerto Claudia Rondelli e Pierluigi Puglisi (pianoforte a quattro mani) interpreteranno la Petite Suite e le Six épigraphes antiques, mentre Alessandra Roselli (voce recitante) leggerà alcune lettere del compositore, da cui si può evincere il suo credo musicale. La seconda parte del concerto vedrà invece i due pianisti impegnati nell’esecuzione del Prélude à l’apres-midi d’un faune e delle Danse Sacrée et Danse Profane. Con queste pagine si intreccerà la pittura di Giorgia Abbati, che dipingerà estemporaneamente come gli impressionisti dell’epoca, e la danza della Scuola Arp Dance asd di Parma (in scena Rebecca Ceresino, Melissa Giacomuzzi Trepiccione, Erica Annibali con le coreografie di Annarita Pozzessere). La scrittura scenica dello spettacolo è a cura di Natalia Antonioli.

“I Concerti del Boito” sono inseriti nel programma di Attività di formazione permanente del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma. L’ingresso è libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it .

Sostieni Rossoparma con una donazione