0
0
0
s2smodern

Parma1913 2018 festaggiamento fine partita AUn Parma volenteroso riesce a portare a casa una preziosa vittoria contro la Ternana e rimane solitario al secondo posto in classifica. La squadra di D’Aversa, dopo il passo falso di Vercelli, si riscatta parzialmente, vincendo una partita importante, ma il gioco spumeggiante di qualche tempo fa sembra un pallido ricordo.

Mister D’Aversa schiera dal primo minuto Anastasio in difesa e Ciciretti in avanti a far coppia con lo scalpitante Ceravolo e Di Gaudio, mentre le fere di De Canio partono senza una punta di ruolo, affidandosi alla incursioni dei vari Carretta e Paolucci.
Una nota di merito la voglio dare ai tifosi presenti al Tardini, che nonostante il momento non felicissimo, incitano sempre la squadra del cuore.
Il taccuino è come sempre ricco di occasioni.
La Ternana inizia la partita senza alcun timore reverenziale e si procura qualche occasione, mentre il Parma sta molto sulle sue.
Al 3’ Paolucci batte una punizione, che attraversa pericolosamente l’area, ma finisce sul fondo.
Al 15’ Carretta ha un’occasione, ma sbaglia il controllo. si porta la palla sul fondo e tira male.
Alla prima vera occasione il Parma dimostra di avere una caratura superiore rispetto agli avversari.
Al 19’ dopo un’azione concitata Barillà tira centrale da fuori area, il portiere respinge alla Van Der Saar, l’ex Ceravolo segna e ringrazia.
Al 24’ Ceravolo da sinistra vede Sala fuori dei pali, tenta un pallonetto senza successo.
Parma1913 2018 festaggiamento fine partitaAl 29’ Gazzola crossa da destra, di Gaudio colpisce di testa, ma Sala devia alto.
Al 31’ Paolucci tenta una conclusione alla Dirceu, ma Frattali devia in angolo.
Al 32’ Di Canio fa entrare la punta Piovaccari: un globetrotter del calcio di scuola interista.
Al 39’ un grande Ceravolo prima si libera a centrocampo di un avversario, poi s’invola verso l’area e a pochi metri dalla lunetta passa a Di Gaudio, che anticipa un avversario batte il portiere Sala in uscita. Siamo 2 a 0 e forse i fantasmi di Vercelli si stanno allontanando.
Al 40’ la Ternana batte un corner, Piovaccari anticipa tutti di testa, ma Frattali compie una prodezza e nega alle Fere il gol.
Al 43’ Dezi batte un angolo, il sempre positivo Iacoponi anticipa tutti di testa, ma mette fuori di poco.
La ripresa si apre con una Ternana all’arrembaggio e un Parma troppo contratto e piuttosto incerto in difesa.
Al 49’ la Ternana batte un corner, il solito Piovaccari (per fortuna De Canio lo ha tenuto una mezzora in panchina) segna, ma l’arbitro annulla per un’ostruzione dello stesso attaccante nei confronti del portiere Frattali.
Al 51’ e al 53’ Piovaccari ha altre due occasioni. ma non riesce a bucare la porta.
Al 57’ Paolucci tira dalla distanza, ma il bravo Frattali non si fa sorprendere.
Al 61’ Gazzola crossa dalla trequarti destra, Sala esce a farfalle, ma Barillà sorpreso da tanto regalo sciupa malamente.
Si susseguono le sostituzioni, ma il risultato della partita non cambia.
Al 90’ Barillà fa da sponda per Insigne, che sbaglia l’occasione finale.
Il Parma si ritrova secondo in classifica, ma il Frosinone segue a un punto, il Palermo a due e il Venezia a tre. Il secondo posto si deciderà al ’90 dell’ultima giornata di campionato e il Parma, se vuole evitare sgradite sorprese, dovrà entrare in campo le prossime tre giornate con la voglia di vincere tutta le partite, senza tentennamenti o calcoli di sorta. Qui vale solo un detto: chi sbaglia, paga.

IL TABELLINO:
Parma-Ternana 2-0
Marcatori: 19′ Ceravolo, 39′ Di Gaudio
PARMA CALCIO 1913: Frattali, Iacoponi (V.Cap.), Di Cesare (82′ Sierralta), Ciciretti (77′ Insigne), Anastasio, Barillà, Di Gaudio, Gazzola, Scavone (Cap.), Ceravolo (68′ Calaiò), Dezi.
A disposizione: Nardi, Dini, Baraye, Frediani, Scozzarella.
All.: D’Aversa
TERNANA UNICUSANO CALCIO: Sala, Vitiello (79′ Rigione), Favalli, Valjent, Signorini, Statella (32′ Piovaccari), Tremolada, Carretta, Signori, Paolucci (V.Cap.)(65′ Finotto), Defendi (Cap.).
A disposizione: Plizzari, Bleve, Angiulli, Varone, Ferretti, Repossi, Bordin.
All.: De Canio
Arbitro: Sig. Francesco Paolo Saia di Ragusa. Assistenti: Sigg. Giivanni Baccini di Conegliano e Christian Rossi di La Spezia. IV Uomo: Marco Serra di Torino.
Note – Calci d’angolo: 6-5. Ammoniti: Signori (34′), Ciciretti (71′), Di Cesare (83′), Signorini (88′). Recupero: 1’pt, 5’st. Spettatori: 13.347 (9.330 abbonati, 4.017 paganti di cui 336 ospiti) per un incasso complessivo di 89.038,48 Euro.

ZFoto Parma1913 2018 festaggiamento fine partitaLA SALA STAMPA:
FABIO CERAVOLO: “FELICE DI AVER DATO IL MIO CONTRIBUTO: SOCIETA’ E TIFOSI LO MERITANO, MI HANNO DATO FIDUCIA”
Fabio Ceravolo oggi, dopo tanto tempo titolare, è stato il principale protagonista della vittoria del Parma Calcio sulla Ternana, realizzando il gol del vantaggio e ispirando la rete del raddoppio. E’ stato lui ad analizzare la partita in Mixed Zone per lo spogliatoio Crociato:
“Oggi sono veramente felice di aver dato il mio contributo per il Parma Calcio, a cui spero di continuarlo a dare sino alla fine del campionato. Questa società e questa squadra lo meritano per avermi sempre aspettato, dandomi fiducia. Quella di oggi era una partita decisiva, perché manca davvero poco e non dobbiamo più fare passi falsi come è successo a Vercelli. Oggi abbiamo sfruttato il fattore campo e abbiamo meritato la vittoria. Sono felicissimo per il gol e per l’assist vincente che ho fatto, ma continuiamo così tutta la squadra, tutti insieme”.
“Ho fatto i complimenti a Ciciretti, perché si è sacrificato molto nel ruolo in cui è stato schierato. Poi, non giocando da tanto tempo dall’inizio per lui non era semplice. Ha retto anche fisicamente. Ha fatto una buona prova. Sono contento anche per lui. Lo spirito di tutti noi è quello giusto. Chi gioca poco e viene chiamato in causa dà tutto. Pure oggi abbiamo dato la dimostrazione che remiamo tutti verso un unico obiettivo. Non guardiamo la classifica. Ci fa piacere essere lì, però tutto dipende da noi. Adesso pensiamo solo alla trasferta di Cesena. I conti li faremo all’ultima giornata. Abbiamo un piccolo vantaggio, che ci teniamo stretto. Oggi abbiamo saputo chiudere la partita quasi subito con personalità, come dovevamo fare. Prima la sblocchi, più la indirizzi verso la vittoria soprattutto quando incontri squadre che si devono salvare che si chiudono e giocano di ripartenza. Siamo stati bravi e cinici a fare subito l’uno-due decisivo”.
“Voglio ringraziare tutti i tifosi Crociati, i quali anche quando ero fuori per il mio infortunio mi hanno rivolto tanti attestati di incoraggiamento e stima sui social. Mi hanno sempre aspettato anche loro. Mi sento in debito con Parma e spero di qui alla fine di regalarle altre gioie. Il gol lo dedico a loro e alla società che mi ha aspettato. Capisco che non è stato semplice, partendo da inizio stagione con un infortunio grave che nessuno si aspettava. Voglio recuperare il tempo perso. La dedica è per loro, perché mi hanno fatto sempre sentire importante. Poi, c’è un pensiero rivolto, come già a Vercelli quando siamo entrati in campo, a Lucarelli e a Munari. Oggi Alessandro e Gianni ci sono stati vicino all’interno dello spogliatoio. Gianni, che ha lottato per il Parma insieme a noi, ha subito un infortunio molto grave e si merita le nostre attenzioni“.
“A Cesena servirà la cattiveria. Nelle ultime partite del campionato non serve il bel gioco, bisogna essere concreti come abbiamo fatto oggi, sapendo colpire e gestire il pallone nei momenti giusti. Le caratteristiche le abbiamo, dobbiamo essere spietati. A Cesena dobbiamo andare a vincere, senza fare calcoli“.
MISTER D’AVERSA: “PENSIAMO SOLO A NOI STESSI, CON SERENITA’ E DETERMINAZIONE”
Al termine del match vinto 2-0 dal Parma contro la Ternana, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del Tardini.
“Inutile guardarsi indietro, finalmente hanno recuperato sia Ceravolo che Ciciretti, credo anche che chi ha giocato finora, penso a Siligardi, oltre che Calaiò e Insigne oggi, ci ha permesso di lottare per qualcosa di importante. Ceravolo si è fatto male? No, alla fine ha avuto i crampi. Scavone? Avevo dei dubbi su chi far partire perché alcuni non erano in condizione ottimale, come Scavone, Di Cesare e Scozzarella. Questi ragazzi stanno dimostrando un attaccamento fuori dal normale: spesso invece si giudicano i ragazzi come superficiali. Il dubbio era se fare partire Manuel dall’inizio o meno, lui mi ha dato la sua disponibilità e mi serviva un giocatore più tattico andando a lavorare contro uno come Tremolada. Noi dobbiamo pensare al nostro percorso, ne sono rimaste tre di gare e non dobbiamo sprecare energie a pensare ad altro, sono talmente tante le squadre che possono raggiungere quell’obiettivo che l’unica cosa che possiamo fare è pensare a noi stessi“.
“La nostra una rosa fornita? Non credo che le altre squadre con delle defezioni abbiano giocato in otto o in nove: ci sono rose composte da giocatori che ti permettono di affrontare un campionato molto lungo, con 5 turni infrasettimanali. Il rinvio della gara con il Palermo a livello di lavoro settimanale qualche problemino ce l’ha creato, quasi mai siamo riusciti a lavorare con continuità per fare la settimana tipo, ma ho una rosa di qualità, se avessimo avuto più fortuna nella questione infortunati credo che avremmo fatto un percorso diverso. Sento squadre lamentarsi per l’assenza di uno o due giocatori, a noi non piace crearci alibi, ma lavorare per cercare di raggiungere il nostro obiettivo sapendo quel che ci è successo“.
“Dobbiamo pensare al singolo obiettivo, qualsiasi altro discorso ti porta a sprecare energie. Noi dobbiamo affrontare ogni gara con la massima serenità, determinati nel portare a casa il risultato, ma con serenità se no può succedere che si possono sbagliare dei gol perché avverti pressione nel dover segnare“.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner