0
0
0
s2smodern

ZFoto Schermata del 2018 04 16 22 47 56Il Parma espugna con pieno merito il capo dell’Ascoli. Il risultato di 1 a 0 non deve trarre in inganno, perché i ragazzi D’Aversa hanno dominato senza eccessivi patemi, anche se, a dire il vero, hanno sprecato troppo in fase conclusiva. Dopo la partita vinta in quel di Pescara pronosticai al Parma una primavera piena di piacevoli sorprese: posso dire di essere stato facile profeta e spero ardentemente di non venire smentito.
Rispetto alla precedente partita casalinga D’Aversa recupera Siligardi e Dezi, nello stesso tempo schiera Mazzocchi al posto Gazzola e Baraye al posto di Insigne.
La prima frazione di gioco è stata un monologo del Parma e il taccuino è talmente pieno di azioni e occasioni interessanti, che l'elencarle tutte è praticamente impossibile.
Al 3’ un Calaiò in versione Haan, riceve un assist da Siligardi, sfodera un sinistro magico da fuori area e batte Lanni. Il Parma è già in vantaggio.
Al 6’ Mignanelli crossa da sinistra, Ganz colpisce di testa, ma Frattali fa una gran parata.
Al 7’ Siligardi tira di sinistro, Lanni devia in corner.
Al 13’ lo stesso Siligardi, in grande forma, da destra supera un avversario, entra in area, e con un sinistro a giro la mette fuori di poco
Al 26’ Mazzocchi dalla trequarti di destra crossa, Dezi incoccia di sinistro con poca fortuna.
Nel secondo tempo il Parma cala vistosamente, ma l’Ascoli dimostra tutti i suoi limiti e non crea eccessivi problemi ai ragazzi di D’Aversa.
Al 69’ Baraye effettua un traversone, velo di Calaiò, purtroppo Dezi spara alto.
Al 67’ l’Ascoli batte un corner, Morgos impatta molto bene di testa, ma Frattali si dimostra molto bravo a sventare la minaccia.
Al 77’ Baraye dribla due difensori ascolani, tira di sinistro a botta sicura, Lanni devia miracolosamente in corner.
Dopo questo intervento l’estremo difensore ascolano s’infortuna, ma deve restare stoicamente in campo, perché Cosmi ha effettuato tutte le sostituzioni consentite.
Al 92’ Monachello (ex Primavera del Parma) da fuori area tenta di sorprendere Frattali senza successo.
Il secondo posto per questa notte è stato raggiunto e speriamo resti tale anche dopo la partita del Frosinone. Se la squadra continuerà giocare così, la serie A sarà a portata di mano. Ragazzi continuate così con umiltà e impegno!

ZFoto Schermata del 2018 04 16 23 48 31IL TABELLINO:
Ascoli-Parma 0-1
Marcatori: 3′ Calaiò
ASCOLI PICCHIO FC 1898: Lanni, Mengoni (Cap.)(60′ Clemenza), Mogos, Addae, Buzzegoli (V.Cap.)(49′ Kanoutè), Ganz (71′ Loris Varela), Padella, D’Urso, Mignanelli, Cheribin, Monachello.
A disposizione: Venditti, De Santis, Rosseti, De Feo, Gigliotti, Parlati, Castellano, Florio, Baldini
All.: Cosmi
PARMA CALCIO 1913: Frattali, Iacoponi, Lucarelli (Cap.), Mazzocchi, Calaiò (V.Cap.), Baraye (82′ Di Gaudio), Munari (90′ Gazzola), Barillà, Siligardi, Gagliolo, Dezi (64′ Vacca).
A disposizione: Nardi, Dini, Ciciretti, Frediani,Anastasio, Insigne, Sierralta, Mastaj.
All.: D’Aversa
Arbitro: Sig. Marco Serra di Torino. Assistenti: Sigg. Michele Lombardi di Brescia e Alessandro Cipressa di Lecce. IV Uomo: Sig. Giacomo Camolone di Pescara.
Note – Calci d’angolo: 4-7. Ammoniti: Mengoni (41′), Barillà (70′), D’Urso (94′). Recupero: 2’pt, . Spettatori: 5.392 (2.678 abbonati, 2.714 paganti di cui 179 ospiti) per un incasso complessivo di 41.505,60 Euro.

DICHIARAZIONI IN SALA STAMPA:
MISTER D’AVERSA: “RISULTATO IMPORTANTE CHE CI DA’ CONVINZIONE NEI NOSTRI MEZZI”
Dopo la gara del “Del Duca” conclusa con il risultato di 0-1 contro l’Ascoli, Mister Roberto D’Aversa ha così commentato la gara in sala stampa.
“L’unico rammarico è di aver tenuto il risultato in bilico fino alla fine, nonostante le tante occasioni create, però devo fare i complimenti ai miei ragazzi per aver portato a casa un risultato importante in un campo difficile e che ci dà ancora convinzione nei nostri mezzi. Devo fare loro anche i complimenti per l’aspetto caratteriale: il campionato di Serie B ti porta a fare delle partite tra virgolette ignoranti, oltre all’aspetto tecnico i ragazzi sono stati bravi ad affrontare una squadra che deve salvarsi e che avrebbe fatto di tutto per portare a casa il risultato“.
“Siamo secondi per ora? Noi quello che dobbiamo fare è pensare a ogni singolo impegno, dobbiamo essere soddisfatti del risultato e della prestazione di stasera. E quello che dobbiamo fare ora è pensare alla prossima gara dove affronteremo un altro avversario difficile come il Carpi, poi alla fine vedremo dove saremo in classifica, affrontiamo tutte le partita con l’umiltà e la compattezza mostrata nelle ultime gare. Bisogna dimostrare di crederci sul campo, non a chiacchiere“.
“La cosa importante è che ogni singolo giocatore abbia in mente l’obiettivo di squadra, dispiace aver fatto dei cambi obbligati per via degli infortuni, avrei voluto fare altri cambi, per ruolo e perché ci sono tanti altri che meritano di giocare. Da qui alla fine non possiamo permetterci di pensare all’io personale ma all’obiettivo totale di squadra, che è molto più importante. L’unica cosa che ci possiamo permettere di fare dopo ogni gara è recriminare sul risultato e non sul fatto che si dia tutto: contro il Cittadella abbiamo dato tutto e abbiamo recriminato sul risultato, ma non per l’impegno e per la voglia di fare. Da qui alla fine questo pensiero deve essere fisso, poi alla fine vedremo che classifica avremo“.
“Nel campionato di B devi essere bravo a giocare tecnicamente così come a volte devi equilibrare, contro queste squadre che devono ottenere la salvezza, con l’aspetto caratteriale e con la determinazione perché possono venirti fisicamente forte addosso, credo che abbiamo fatto entrambe le cose sia sotto l’aspetto tecnico tattico che caratteriale“.

ZFoto parma1913 Da71jpvW0AA9CFXSIMONE IACOPONI: “SIAMO UN GRUPPO UNITO, OGNUNO DI NOI È IMPORTANTE”
Simone Iacoponi, ancora una volta punto di riferimento della difesa Crociata, ha commentato in Mixed Zone con queste parole la vittoria che il Parma Calcio ha conquistato stasera ad Ascoli:
“È stata una partita importante e fondamentale per il nostro cammino. Sapevamo che non era facile. Si è messa bene dall’inizio. Siamo stati bravi a tener botta sino alla fine. Dovevamo chiuderla con un altro gol almeno. Le possibilità le abbiamo avute. Non dobbiamo rischiare di pareggiare. Pareggiarla sarebbe stato un grandissimo rammarico. È un bel periodo per noi. Non c’è alcun dubbio. Dobbiamo continuare così e pensare partita per partita. Sabato abbiamo il Carpi al Tardini, un’altra gara fondamentale. L’importante è continuare con questa umiltà e questa voglia di fare risultato“.
“Calaiò sul nostro gol ha fatto un gran bel tiro, con un giro molto strano della palla. Non era per nulla facile respingerla. Siamo un gruppo unito, in cui chi entra al posto degli infortunati non li fa rimpiangere. Ognuno di noi è importante. Si tratta di un aspetto fondamentale per il nostro cammino. La serie B è un campionato lungo, con molti turni infrasettimanali. È giusto che chi ha avuto finora meno spazio tra di noi abbia la sua possibilità e dimostri di fare la differenza, come sta accadendo. Soprattutto con i cambi che vengono fatti si risolvono le partite. Avere un organico così competitivo porta i suoi frutti. Nei momenti di difficoltà, durante le partite, stiamo dimostrando di essere compatti e di saperli superare rischiando poco”.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner