0
0
0
s2smodern

ZFoto WhatsApp Image 2018 04 07 at 15.12.46Un articolo scritto con una mano sulla tastiera ed una sù...diciamo usata con fini scaramantici. Già, perché a guardare il Parma (anche) di oggi viene da sussurrare delle parole che a dirle ad alta voce porta una sfiga pazzesca.

Cosa è successo? Che il Parma ha giocato bene che più bene non si potrebbe, ed è stato per lunghi tratti entusiasmante. Protagonista assoluto l’autore della doppietta, il palermitano Antonio Di Gaudio, ma forse, per la duttilità e per la capacità di creare, il migliore in campo è Luca Siligardi da Correggio.

Il Parma parte subito bene: il Tardini è baciato da uno splendido sole, i Boys affollano la Nord in maglietta, l’entusiasmo è palpabile. Detto questo è Frattali ad essere impegnato per primo, deviando in calcio d’angolo un tiro di Ciano. E’ da dire che questa parata, apprezzabile, resta una delle poche azioni che hanno visto protagonista l’estremo crociato. Già, perché di lì in poi è Parma all’ennesima potenza: azioni che si fanno via via più fluide, attacchi che diventano progressivamente più pericolosi. All’11’, per esempio, Calaiò centra il palo.
Parma1913 2018 Boys fumogeni BELLA frosinoneGli uomini di D’Aversa però non demordono e proseguono la propria azione di assedio all’area del Frosinone: al 21’ è Di Gaudio a rompere l’inerzia della partita,colpendo ottimamente di testa e facendo secco l’estremo Vigorito.
La squadra di Moreno Longo è in bambola, il Parma non molla un centimetro e anzi con Di Gaudio prosegue a maramaldeggiare sulla sinistra. Il Frosinone tenta ogni tanto di affondare con poca convinzione e poca fortuna.
Al 38’ Siligardi serve un bellissimo pallone a Di Gaudio, che raddoppia. Il primo tempo termina sostanzialmente con il 2-0: il Frosinone scompare dal campo, il Parma chiude gestendo la prima frazione di gioco.
Il secondo tempo non modifica in alcun modo gli equilibri in campo: l’undici gialloblu continua a macinare gioco, il Frosinone fa la sua parte, ma indubbiamente due gradini sotto ai padroni di casa, oggi. Le conclusioni con Ciano e soci non sono mai particolarmente pericolose.
ZFoto Schermata del 2018 04 07 17 38 33Il Parma gioca brioso, accompagnato dal tifo dei cuori crociati: è una giornata magica, è inutile star lì tanto a girarci attorno. Alla festa si unisce anche capitan Lucarelli, in panca per un piccolo problema fisico e soprattutto perché di qui alla fine si gioca un giorno ogni cinque, che entra all’83’: rileva proprio il bomber Di Gaudio, che riceve il lungo applauso del Tardini.
Gli ultimi minuti scivolano via così, senza grossi patemi: il Parma ha strameritato, e non c’è molto altro da aggiungere.
Che dire... confermiamo quanto scritto parecchie volte: D’Aversa non era un nador prima e non è un genio oggi, ma un lavoratore che si impegna nel ruolo che gli hanno affidato, in primis. Ed in secondo luogo che la serie B è luuuuunga, quindi, come si dice a Parma, “vola bàs e schiva i sàs”, e poi vedremo come sarà andata.

LEGGI LE DICHIARAZIONI IN SALA STAMPA

IL TABELLINO:
Parma-Frosinone 2-0
Marcatori: 20′ e 37′ Di Gaudio,
PARMA CALCIO 1913: Frattali. Iacoponi, Di Cesare (67′ Anastasio), Calaiò (Cap.), Munari (V.Cap.), Barillà, Di Gaudio (81′ Di Gaudio), Gazzola, Siligardi, Gagliolo, Dezi (33′ Vacca).
A disposizione: Nardi, Dini. Mazzocchi, Ciciretti, Baraye, Frediani, Insigne, Sierralta.
All.: D’Aversa
FROSINONE CALCIO: Vigorito, Maiello. Beghetto, Ciofani (V.Cap.)(46′ Soddimo), Ariaudo, Dionisi (Cap..), Citro (75′ Paganini), Brighenti, Terranova, Ciano, Chibsah (67′ Sammarco).
A disposizione: Bardi, Crivello, Russo, Gori, Besea, Frara, Matarese, Krajnc, Konè.
All.: Longo
Arbitro: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce. Assistenti: Sigg. Mauro Galetto di Rovigo e Tarcisio Villa di Rimini. IV Uomo: Lorenzo Illuzzi di Molfetta.
Note – Calci d’angolo: 4-4. Ammoniti: Brighenti (10′), Ciano (52′) e Vacca (79′). Recupero: 2’pt, 5’st. All’11’ Calaiò ha colpito un palo su calcio di rigore. Spettatori: 11.251 (9.330 abbonati, 2.321 paganti di cui 343 ospiti) per un incasso complessivo di 87.259,48 Euro.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner