0
0
0
s2smodern

Aereo CARGO 777Procede o non procede la partnership tra l’Aeroporto di Parma e la divisione Cargo della compagnia aerea Etihad? Sul fronte parmigiano tutto tace da mesi. Anzi, si potrebbe dire che a parte le presentazioni di rito non si è mossa una foglia.
In giro però i segnali di un minimo di organizzazione di fondo si colgono, anche se resta da capire quanto essi si riveleranno fumo e quanto arrosto (e noi, notoriamente, puntiamo al secondo): è di alcuni giorni fa, giovedì scorso per l’esattezza, la visita dei rappresentanti dei due partner alla Confindustria di La Spezia. Una mossa rilevante, essendo innanzitutto l’interporto spezzino leader europeo per tutta una serie di mercati (i prodotti cinesi, tanto per fare un esempio, passano in massima parte da lì) ed in secondo luogo perché l’area industriale della zona, per decenni afflitta dalla crisi, è oggi piuttosto performante e produttiva.
In seno all’incontro la compagina arabo-parmigiana pare aver garantito un livello di operatività piuttosto attraente: le aziende della zona possono mandare le merci direttamente al Cargo Center, completato da novembre 2016 ( a quanto hanno affermato) e lì le stesse possono essere pallettizzate e quindi distribuite nel mondo grazie alla rete di Etihad. Un’offerta che pare aver incontrato l’interesse degli spedizionieri e delle industrie della nostra “compagna di Appennino”, per così dire. Una buona notizia, e ci voleva.

PER APPROFONDIRE LEGGI LEGGI

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner