0
0
0
s2smodern

ZFoto volantino marcia comunistiGli esponenti di destra, poverini, non sono esattamente noti per essere delle aquile. La mozione approvata a Soragna, nella propria evidente ignoranza dei meccanismi costituzionali, ne è una dimostrazione piuttosto eclatante.
PER APPROFONDIRE LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK
Ma non bastasse ciò sono riusciti in un’impresa che pochi erano riusciti a conseguire, fin dai tempi del compagno Vladimir Il'ič Ul'janov, ai più noto con lo pseudonimo di Lenin: quella di riunificare tutte le sigle dell’universo militante di sinistra.
E così ecco che nella giornata di oggi in molti accorreranno a Soragna, e parteciperanno alla Marcia per il Rispetto dei diritti costituzionali, che prenderà vita alle 15 in via Martiri della Libertà. Siccome la giunta è di centro-destra, e così anche la maggioranza che la sostiene, potrebbe essere opportuno affiancare ai tradizionali striscioni recanti svariate scritte anche un adeguato numero di cartelli con altrettanti disegnini esplicativi.

“A seguito dell'approvazione della mozione -hanno scritto gli organizzatori dell’evento -, presentata dal capogruppo della Lega Nord e approvata dal Consiglio Comunale di Soragna con i voti favorevoli del Sindaco Salvatore Iaconi Farina e del suo Vicesindaco recante il titolo:"Mozione per la messa al bando dell'idoelogia comunista".

Tutte le forze politiche e democratiche del Paese, tutti i cittadini e le cittadine, tutte le associazioni e i sindacati che non condividono il contenuto di tale mozione,

SONO INVITATE AD ADERIRE ALLA MARCIA PER IL RISPETTO DEI DIRITTI COSTITUZIONALI.

IL SINDACO RITIRI LA MOZIONE!

ADERISCONO
Partito della Rifondazione Comunista
Partito Comunista Italiano
Partito Comunista
Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti
Confederazione Generale Italiana del Lavoro
Unione Sindacale di Base
Associazione Ricreativa e Culturale Italiana
Associazione Nazionale d'Amicizia Italia-Cuba
Soragna Democratica
Libera Soragna - Lista Civica
Sinistra Italiana
Aula Tsunami Occupata

APPELLO DEL PARTITO COMUNISTA per un’ampia partecipazione alla manifestazione a Soragna contro la mozione anticomunista, incostituzionale e provocatoria del consiglio comunale

Il PARTITO COMUNISTA condannando duramente la mozione anticomunista approvata dal consiglio comunale di Soragna che chiede al governo di procedere alla “messa al bando del comunismo”, chiama i lavoratori, i giovani, gli antifascisti e tutti quanti si vogliano battere contro questa inaccettabile provocazione a partecipare alla manifestazione di sabato, 7 Ottobre che si svolgerà a Soragna davanti al Municipio alle ore 15.00.
Ribadiamo la nostra più ferma opposizione all'assurda e antistorica equiparazione tra fascismo e comunismo. Questa equiparazione rappresenta il totale sovvertimento della storia. La propaganda sugli “opposti estremismi” non fa altro che gettare fango sul comunismo mentre di fatto separa il fascismo dalla sua natura di dittatura aperta, razzista e sciovinista dei settori più reazionari del grande capitale.
Sottolineiamo il profondo legame tra anticomunismo e imposizione di misure antipopolari di massacro sociale.
La criminalizzazione delle esperienze socialiste del XX secolo è la criminalizzazione dell’idea che ci possa essere un modello alternativo alla società capitalista, la società socialista!

- Condanna e ritiro immediato della mozione anticomunista!
- Onore e gloria all'URSS e alla sua Armata Rossa, principali e fondamentali artefici della distruzione del nazifascismo!
- Antifascismo è anticapitalismo!
-Non ci faremo piegare, l’anticomunismo non passerà!
TUTTI A SORAGNA! (SABATO 7 OTTOBRE, ORE 15.00)

LA NOTA DI RIFONDAZIONE COMUNISTA:
Come Partito della Rifondazione Comunista e Giovani Comuniste/i di Parma rilanciamo l’invito a partecipare alla manifestazione di Sabato 7 Ottobre alle ore 15 a Soragna.
La manifestazione di Sabato è stata indetta a seguito dell'approvazione da parte del Consiglio Comunale di Soragna della "Mozione per la messa al bando dell'ideologia comunista". Di fronte a questa inaccettabile provocazione si è cercato di costruire una risposta ampia e unitaria di partiti, associazioni, sindacati, cittadini e cittadine, che non condividono il contenuto di tale mozione anticomunista e anticostituzionale.
QUELLA MOZIONE VA RITIRATA!
Da anni ormai si porta avanti squallidamente un’operazione di revisionismo volta a far diventare senso comune l'equiparazione tra fascismo e comunismo, cercando di mettere sullo stesso piano, da un lato, chi ha stretto il nostro Paese, per vent'anni, nella morsa di una brutale dittatura e chi, invece, era dall’altra parte della barricata e si è battuto, sacrificando la propria stessa vita, per la liberazione dal nazifascismo, per la pace, il lavoro, i diritti e la giustizia sociale.
Riteniamo grave quel che è successo a Soragna perché pensiamo sia grave il salto di qualità che si cerca di fare con queste ignobili provocazioni: portare questa operazione di revisionismo da becero luogo comune a provvedimento istituzionale, addirittura con il voto favorevole di Sindaco e Vicesindaco.
È ora di dire basta! I comunisti hanno avuto un ruolo determinante nella lotta antifascista e nella Resistenza, così come nella scrittura della nostra Carta Costituzionale.
Pace, uguaglianza di diritti sociali e umani, dignità del lavoro, sanità ed istruzione gratuite e di qualità, difesa dell’ambiente, sono i punti fondamentali per i quali si battono e si sono battuti i comunisti.
Continueremo a difendere i simboli che hanno guidato, anche nel nostro Paese, le lotte di milioni di lavoratori e continueremo a lottare per i nostri ideali.
Viviamo in tempi attraversati da guerre, da un violento attacco ai diritti dei lavoratori, profonde disuguaglianze nell'accesso alle risorse e alle ricchezze, tempi attraversati da terribili ingiustizie sociali, da una compressione brutale dei diritti, da processi costanti di accentramento del potere in chiave antidemocratica a favore di élite economico-finanziarie.
Oggi più che mai è necessaria la lotta per una rifondazione comunista, per la costruzione di una società di liberi ed eguali, socialmente ed ecologicamente sostenibile. La lotta per questi obiettivi continuerà, senza paure, a riempire degnamente le nostre vite!
La Federazione di Parma del Partito della Rifondazione Comunista e dei Giovani Comunisti/e

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner