0
0
0
s2smodern

Usi Ait 1 maggio corteo via ToscanaUn appuntamento tra il conviviale e la militanza, quella organizzata dal circolo Cieri, il circolo di anarchia libertaria a Parma: stasera, l’appuntamento inizierà alle ore 19 in via Testi, dove ha sede l’Ateneo Libertario,con una bicchierata antifascista con cui si intende festeggiare la nascita dell’eroe delle barricate (lato anarchico), Antonio Cieri.

Un’occasione anche per analizzarne la vita, per ricordare oggi ciò che ci rese la città che

0
0
0
s2smodern

Tep abbonamento nel portafoglioNervi tesi, sul fronte del trasporto pubblico locale: l’irruzione di Busitalia ( LEGGI ) ha mandato nel marasma generale il blocco di potere formato da Pagliari, Pizzarotti, Fritelli e Folli (con i relativi codazzi di tirapiedi), responsabile tra le altre cose delle nomine di Mirco Rubini e Antonio Rizzi, leaders della società Tep.

E’ a costoro che occorre chiedere conto di un tonfo che potrebbe determinare la morte della nostra cara (e pubblica!) società dei

0
0
0
s2smodern

Paip google maps vista dall altoUn Consiglio comunale fatto essenzialmente di bla bla bla, indignitose "sbroccate" ed ostentate necessità elettorali della giunta Pizzarotti. Ecco che quindi si è dibattuto fin troppo a lungo del DUP, che però alla fine è risultato essere una sorta di cazzeggio politico zeppo di cifre tutte da rivedere in fase di bilancio di fine anno, e di Pums, un piano per la mobilità sostenibile che, a ben guardare, sembra essere poco più che le azioni che Folli

0
0
0
s2smodern

Usi Ait striscione testa corteoNon è stato un successo numerico, è vero. E anche il riscontro tra la cittadinanza dell’anticamente rossa Reggio Emilia ha alternato qualche pacca sulla spalla, una contestazione (una signora dall’abbigliamento “diversamente povero”), e tanta indifferenza.

Ma lo sciopero generale proclamato dalle sigle del sindacalismo di base, l’Usi-Ait, la Cub e la Sgb è stato ugualmente essenziale ed in un certo senso riuscito, per almeno due motivi

0
0
0
s2smodern

PD Matteo Renzi LeopoldaPagliari e Pizzarotti, poveretti, ormai sono all’ammazzacaffé: entrambi, nella più bernazzoliana delle strategie, sono concentratissimi nella pratica politica della detersione glutea di questo o quel potente.
Così ecco che mentre il sindaco in carica (o in discarica, volendoironizzare sui rifiuti abbandonati in giro) si concentra sull’imprenditoria e sull’architettura ex vignaliana ( LEGGI ), il senatore e i due "valvassori" alla Camera dei Deputati

0
0
0
s2smodern

ZFoto foglio disabili commissioneMette un po’ tristezza, Laura Rossi, quando parla di disabilità. La sua ansia di giocare con i numeri, di giustificaore l’ingiustificabile, e in fondo di esorcizzare il disprezzo neanche troppo velato di molti famigliari e di molti educatori nei suoi confronti.

Uno di essi, i casi della vita, lo abbiamo incontrato proprio in piazza Garibaldi recandoci alla Commissione Welfare: “una situazione di m..da” ha esordito, spiegandoci minuziosamente in quanti modi

0
0
0
s2smodern

ZFoto Pizzarotti in CinaLa Cina è una nazione con 1,375 miliardi di abitanti, il che implica che poco meno di un terrestre su cinque è nato in quell’angolo di mondo.
Bé, che ci crediate o meno il sindaco di Parma e l’assessore all’Ambiente sono andati a parlare di differenziata proprio nella città in cui ha una filiale la Dulevo, azienda collocata un po’ dopo Ponte Taro.
L’ufficio stampa del Comune di Parma ci tiene a sottolineare come la visita istituzionale sia

0
0
0
s2smodern

Usi Ait 1 maggio corteo via ToscanaUSI-AIT, CUB E SGB indicono uno sciopero generale per l'intera giornata del 4 novembre di tutte le categorie sia pubbliche che private.

Ancora una volta intendiamo dire basta agli accordi con la Confindustria che virano verso una società corporativa, denunciamo le campagne militariste silenziosamente in atto, la soppressione crescente dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, vedi Jobs Act, lo smantellamento della sanità pubblica, le false cooperative e la riforma della

0
0
0
s2smodern

Forza Italia Paolo BuzziDev’essere veramente dura, per lui: Paolo Buzzi, uno degli uomini più potenti della Parma di pochi anni fa, convoca la stampa e si presenta solo l’amato-odiato Rosso Parma, giornale aperto da uno che, ai tempi di Vignali, gli rompeva l’anima un giorno sì e l’altro pure. Il deserto in sala, un po’ come le foto al ponte Nord, ci racconta però a suo modo una città e la sua dirittura morale.
Già, perché questa non è una

0
0
0
s2smodern

Anziano con badanteUn interessante tema affrontato ieri in Commissione Welfare (triste inglesismo sostitutivo del più corroborante Politiche Sociali LEGGI SULLA LEGIONELLA) ha riguardato il progetto di normazione del settore delle badanti.
L’assessore Rossi ha esordito, nel presentarlo, con una excusatio non petita: “è un progetto che ho tenuto fermo un po’ di tempo”,ha spiegato. Il motivo, ad ascoltarla i Consiglieri Vescovi, Vagnozzi, Rizzelli e Adardi, sta nella

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner