0
0
0
s2smodern

ZFoto pizzaballa reloadFa francamente tristezza constatare che anche l’ultima promessa elettorale se ne sia andata a farsi benedire. Oddio, più che promessa, una mezza promessa: quella di dimezzarsi lo stipendio era stata una delle tante boutade dei grillini nella campagna elettorale truffa del 2012, ma già da subito dopo le elezioni è parso chiaro che di mantenere la parola non se ne parlava proprio. La riduzione per sindaco e giunta, infatti, si trasformò in una detrazione del 10%

0
0
0
s2smodern

ZFoto Schermata del 2017 08 01 08 53 54Giornata di lavori consiliari “super segreta”, quella di ieri in Comune di Parma: l’ente pubblico si è “dimenticato” di mandare le convocazioni, e anche sul sito dello stesso la notizia è comparsa nella sezione “altre notizie in primo piano”.

Comprensibile, da taluni punti di vista: si parlava di Bilanci, e se consideriamo come fanno le cose Marco Ferretti e Federico Pizzarotti sono utili sia un’opposizione docile (ah no, si dice

0
0
0
s2smodern

Iren teleriscaldamento tubiCi sono determine che sembrano scritte in modo astruso apposta, quasi che lo scopo sia di non farti affatto capire di cosa si parli. E’ questa la ratio con cui è stata ideata la 2062 a firma Caroppo Salvatore? Vallo a sapere.

Di certo ci siamo arrovellati parecchio e molti rimandi contenuti restano alquanto oscuri, riguardando “sua segretezza” Parmainfrastrutture (quando veniamo esclusi da una Commissione sovente c’è di mezzo lei, nell’immediato

0
0
0
s2smodern

Commissione Bilancio2017 Opposizione ILa settimana scorsa si sono tenute un paio di sedute della Commissione Bilancio. Dato il recentissimo insediamento dei nuovi membri, più che la presentazione dei bilanci è parso un primo giorno di scuola, con presentazioni e assegnazione dei posti.


Paolo Scarpa, dopo un non brillante esordio in Consiglio comunale, ha incassato la presidenza della Commissione di Controllo sulle Partecipate direttamente dal luogo in cui sta svolgendo le proprie vacanze. Quel tizio ha l’aria

0
0
0
s2smodern

ZFoto trainon su Gazzetta di ParmaIl rapporto tra politica e annuncite: anche questo ci ha fatto venire in mente, il bagno di Federico Pizzarotti a barriera Repubblica ( LEGGI ).

Era febbraio del 2014, la giunta Pizzarotti veniva sommersa da una valanga di polemiche sulle condizioni in cui veniva lasciato andare il parco Ducale. Come reazione Michele Alinovi, già allora assessore all’Urbanistica, si lascia andare a confidenze con il giornale amico, quello di proprietà degli industriali locali (gli stessi

0
0
0
s2smodern

Tribunale nuca giudiceUn casino questa volta targato Michele Alinovi 100%, quello inerente alla vertenza legale che contrappone il Comune di Parma alla società Marty Mall Center. Una frizione che si poteva probabilmente evitare, usando un po’ di cortesia verso la società interessata. Quest’ultima gestisce il complesso di attività che per molti parmigiani è identificato visivamente con il Pittarosso di via Emilia Est, praticamente l’ultimo insediamento dell’ex

0
0
0
s2smodern

Federico Pizzarotti nella fontana di barriera RepubblicaLa mezzanotte era passata da un paio di minuti. Pizzarotti aveva i piedi in acqua, ad osservarlo una quindicina di scodinzolanti tirapiedi, smartphone spianato ad immortalare le gesta del proprio eroe.
Che cos’ha fatto? Niente di memorabile: è entrato nella fontana di barriera Repubblica tra i gridolini dei fan per ottemperare ad una promessa fatta in caso di vittoria alle ultime elezioni. La foto che ha diffuso narra di una evidente violazione del Regolamento comunale, ma potete

0
0
0
s2smodern

Ex Bormioli camini e ruderiUn debito fuori bilancio targato addirittura Lavagetto, quello che deve affrontare il Comune di Parma. Ci riferiamo naturalmente a Stefano, notaio e sindaco di Parma negli anni ‘90, padre dell’attuale capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Lorenzo.
Cos’è successo? Fondamentalmente che nel ‘93, il Parma di Nevio Scala si classificava terzo in campionato e vinceva la Coppa delle Coppe, il Comune di Parma pretese dalla Bormioli il pagamento di alcuni miliardi di

0
0
0
s2smodern

Federico Pizzarotti e Pietro Vignali fotoLe promesse fatte ai parmigiani, quando ancora si riusciva a farlo passare per una brava persona, comprendevano certo l’inceneritore, ma più in generale una inversione di tendenza rispetto al baraccone amministrativo di notevoli dimensioni messo in piedi da Pietro Vignali. L'opinione non è tanto nostra (o meglio non solo), quanto dei grillini sguinzagliati per la città in quella campagna elettorale.
Il 10 aprile 2012 il candidato sindaco scriveva: “ Non

0
0
0
s2smodern

Arrigo Allegri camicia rosa“E’ più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, piuttosto che un pm chieda l'archiviazione dopo aver notificato il 415 bis”.

E’ con questa divertente considerazione di un nostro lettore che commentiamo il possibile rinvio a giudizio di Federico Pizzarotti per la vicenda di Stu Pasubio, nel quale sono indagati sia lui che l’ex commissario prefettizio Ciclosi. Curiosamente, proprio in queste ore, il presidente della Stu di quella fase politica

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner