0
0
0
s2smodern

Marco Bosi selfie con maggioranzaUn uso alquanto opinabile delle strutture messe a disposizione dai cittadini, quello fatto da "Pizzarotti  & Friends" finora.
Quando beccammo il neoeletto sindaco a cena con Viero e Villani (ebbene sì, fummo noi GUARDA ) si giustificò dicendo che ad incontrarli in un luogo istituzionale avrebbe dovuto far tenere inutilmente aperto il Comune da impiegati che andavano pagati. Da allora di acqua ne è passata, sotto i ponti.

E lo stesso gruppo di persone usa l'ufficio per fare dirette televisive assolutamente non inerenti al ruolo ( La 7 ieri sera, con Enrico Mentana alla conduzione LEGGI ) visto che l'argomento trattato era una bega di partito e non una questione riguardante la città in quanto tale. O per realizzare i propri video sempre con tema la propria lite con i vertici M5S. O per farsi i selfie di sabato sera con cui rispondere alle minoranze consiliari, ree di chiedere una verifica in Consiglio ( LEGGI ) che di fatto sancirebbe l'addio del sorridente Marco Bosi e della sua “ghenga” al Movimento Cinque Stelle. Se a questi utilizzi molto discutibili dei luoghi istituzionali aggiungiamo i viaggi di Pizzarotti a destra e a sinistra ( gli Usa, tanto per dire) e le multe fatte annullare al Comandante dei Vigili Gaetano Noé ( LEGGI ), il quadro che emerge è più simile a quello di una babygang che si sia nottetempo impossessata della deserta scuola che di amministratori della res publica. Nelle prossime settimane approfondiremo, un caso dopo l'altro, tutti gli utilizzi opinabili delle strutture pubbliche che hanno contraddistinto il cammino di questo gruppo di persone, si tratti del simbolo del Comune di Parma o di strutture riconducibili allo stesso. Un caso dopo l'altro, dicevamo, con molta calma, come è nostro costume: li chiameremo #AttiConcretini e sarà riepilogativa di tante cose viste in quattro anni. Se nel frattempo cominciassero ad utilizzare casa propria, per “contarsela” e farsi le foto, non sarebbe una cattiva idea.

UN'ANTICIPAZIONE? VOGLIAMO PARLARE DI QUANDO PIZZAROTTI CHE USAVA IL LOGO DEL COMUNE PER RIUNIONI DI CORRENTE?

(prossima puntata sulla Buetto)

Sostieni Rossoparma con una donazione