0
0
0
s2smodern

M5S effettocadregaPizzarotti, ormai, pur di continuare ad avere un minimo di visibilità nazionale, ne sta sparando una dietro l’altra.
L’ultima è quella su Di Maio, che non avrebbe mai lavorato. Il che è una sacrosanta verità, ma che viene detta da un tizio che ha assunto la presidenza del teatro Regio senza aver mai assistito ad un’opera lirica prima della campagna elettorale del 2012, che ha imbarcato come assessore all’Urbanistica Michele Alinovi, prima di quella nomina architetto di non grandissimi fatturati, Laura Ferraris, prima della nomina protagonista di scarne esperienze da lavoro precario. E che dire di Nicoletta Paci allora vice sindaco e delegata alla Scuola? Ma l’elenco potrebbe continuare.
Si dirà: allora era allora. Bé, non è che oggi le cose siano poi molto cambiate: ha nominato come vice sindaco Marco Bosi, che è anche assessore allo Sport. Prima della nomina Bosi, a quanto risulta, ha tentato di tenere in piedi un negozio di sigarette elettroniche, senza troppa fortuna. Poi ha operato per alcuni mesi come borker del settore assicurativo-finanziario. Poi nulla.
Nella realtà si conferma un assunto evidente agli occhi di un comunista: Di Maio e Pizzarotti sono due facce della medesima medaglia.
Quello che segue è il lancio dell’agenzia Dire.

SINDACO PARMA: DOV'È LA COMPETENZA? ORA VEDIAMO LA LORO MANOVRA (DIRE) 

"Questo Governo ha una composizione quantomeno pittoresca in termini di competenza, sbilanciamento a destra, e incompetenza su alcuni settori. Penso a tutti quelli nominati all'interno del cerchio di Di Maio, non tanto per competenza o esperienza, ma per vicinanza. Se guardiamo l'esperienza generale mi sembra evidente, a partire da Di Maio ministro al Lavoro senza aver mai lavorato". Cosi', il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ai microfoni de I Funamboli su Radio 24, commenta la composizione del nuovo Governo M5s-Lega.
Pizzarotti prosegue: "Si era detto che la competenza era importante e che si sarebbero presi i migliori cervelli per fare i ministri, ma mi sembra che lo svolgimento sia stato diverso dal presupposto. Detto questo, quando li vedremo in azione con la manovra finanziaria, diremo meglio. Adesso non voglio spingermi in polemiche inutili".

PER APPROFONDIRE LEGGI E VAI A RITROSO NEI LINK

Sostieni Rossoparma con una donazione