0
0
0
s2smodern

Ex Bormioli tralicci elettrici vecchiProseguono le azioni di denuncia e sensibilizzazione del comitato Manifesto Per San Leonardo rispetto ai problemi di un quartiere particolarmente colpito dalla visione sociale ed economica della giunta Pizzarotti. Quello che segue è il testo del comunicato diffuso agli organi di informazione, seguito dalla missiva indirizzata all’assessore all’Ambiente Tiziana Benassi.

PER APPROFONDIRE LEGGI

PER APPROFONDIRE LEGGI

IL COMUNICATO STAMPA:
La presente per informare che in data 12 marzo 2018 abbiamo scritto all’Assessore all’Ambiente D.ssa Benassi, per evidenziare le NOTE problematiche relative alla situazione ambientale del nostro Quartiere con richiesta di interventi urgenti. Ad oggi siamo ancora in attesa di riscontro.
Cogliamo l’occasione per evidenziare che anche nel nuovo PSC, approvato da questa Amministrazione, vengono riconosciute le gravi carenze ambientali con previsione di alberatura lungo la tangenziale e gli assi di penetrazione alla città, interventi per il rumore, interramento linea alta tensione (come peraltro nel precedente) e quindi cogliamo l’occasione per sollecitare pubblicamente l’inizio di una vera rivoluzione ambientale, non quella che si limita a spostare le auto nelle periferie verso i Centri Commerciali ( a questo punto la famosa area C sarebbe più corretta denominarla CC = Centri Commerciali)
Ed a proposito di ALBERI ricordiamo che la normativa vigente dispone (Legge 29/1/1992 n.113, modificata dalla Legge 14/1/2013 n. 10 e la deliberazione n. 1324 del 23/9/2013 della Giunta Regionale) che:
“- i Comuni devono provvedere non più entro dodici mesi bensì entro sei mesi dalla registrazione anagrafica di ogni neonato residente, a porre a dimora un albero nel territorio comunale, stabilendo inoltre che il termine si applica tenendo conto del periodo migliore per la piantumazione e che la messa a dimora degli alberi possa comunque essere differita in caso di avversità stagionali o per gravi ragioni di ordine tecnico;
- l’obbligo di messa a dimora di un albero viene esteso anche per ciascun minore adottato residente.
Ai Comuni che ne fanno richiesta la Regione assicura la disponibilità A TITOLO GRATUITO presso i vivai forestali gestiti direttamente oppure a prezzi concordati con il vivaio forestale “Scodogna” di Collecchio”
Considerato quindi che dal 2012 al 2016 (dati disponibili tratti dal sito del Comune di Parma), con questa amministrazione sono nati 8303 bambini a cui vanno aggiunti i bambini adottati……almeno 8303 alberi avrebbero dovuto essere piantumati.
Quanti ne sono stati effettivamente piantumati? E quanti sono stati eliminati e non sostituiti (o magari “asfaltati”)?
Visto che le richieste alla Regione devono essere inoltrate entro l’estate al fine di ottenere la fornitura per il successivo autunno/inverno è necessario che l’Assessorato si attivi con sollecitudine.
Chissà che il 21 Novembre, Giornata Nazionale degli Alberi, il nostro Quartiere possa diventare esempio di città sostenibile: #UNALBEROPERSANLEONARDO .


IL TESTO DELLA MISSIVA:
Gentile
Assessore all’Ambiente
D.ssa Benassi Tiziana

da molti anni il nostro gruppo chiede alle varie Amministrazioni, che si sono succedute alla guida della città, di porre particolare attenzione al nostro Quartiere, esposto da troppo tempo ad una molteplicità di inquinanti (chimico/fisici, elettromagnetici, acustici, termici) e di realizzare interventi che tutelino la salute dei cittadini e migliorino la qualità di vita complessiva di S.Leonardo.
Il proliferare di nuovi supermercati, la costruzione di un altro centro commerciale (Mall di Baganzola), la progettata realizzazione di un Aeroporto Cargo, (oltre alla presenza dell’Inceneritore e dell’Autostrada) evidenziano chiaramente una scarsa considerazione del grave problema, e ciò avviene nonostante le numerose lettere di segnalazione inviate all’Amministrazione di cui Lei fa parte.
La ventilata recente proposta di realizzare “un’area C”, che trasferisca il traffico veicolare dal centro alla fascia delle tangenziali, va anch’essa verso una penalizzazione del nostro Quartiere che vede la tangenziale attraversare il San Leonardo ed il Cortile San Martino; la presenza di tanti Centri Commerciali e Supermercati, e di importanti assi di penetrazione alla città (via Europa/Via San Leonardo/Via Paradigna) – attraggono potenti flussi veicolari verso la nostra zona con ulteriori conseguenze dannose.
A questo si aggiunge l’inquinamento elettromagnetico, derivante dai tralicci dell’alta tensione, i cui cavi si snodano tra le nostre case, scuole, asili e costituiscono un’ulteriore fonte di preoccupazione.
Ben vengano alcuni interventi riguardanti il nostro Quartiere che abbiamo individuato sul sito del Comune (Determinazione Dirigenziale n°DD-2017-3372 DEL 16/12/2017) relativi a:
progetto installazione di una nuova ciclostazione di Bike Sharing presso l’Ostello della
Gioventù (che, tra l’altro, speriamo ri-apra al più presto)
progetto per “allargare naturalmente la Zona 30 recentemente istituita in prossimità
dell’intersezione tra Via Milano e Via Ravenna e di istituirne una nuova nell’area a ridosso
di Via Imperia” (non è risultata reperibile una mappa esatta del progetto).
Queste azioni ci sembrano però notevolmente insufficienti rispetto alle necessità.
Crediamo che sia ormai fondamentale ed improrogabile agire con maggiore incisività:
- piantumando nuovi alberi lungo tutta la tangenziale (lo chiediamo da anni) e lungo tutti gli assi di penetrazioni oltre che nelle immediate vicinanze dei Centri Commerciali / Supermercati, magari di specie che, più di altre, possano resistere ed assorbire gli inquinanti presenti ed in particolare le micropolveri;
- sostituendo gli alberi morti o rimossi;
- interrando i cavi dell’elettrodotto che attraversa il quartiere (come promesso dal Sindaco col
documento allegato).
Confidiamo che Lei possa accogliere le nostre richieste agendo tempestivamente per tutelare la salute dei cittadini e contenere i danni all’ambiente.
Le porgiamo cordiali saluti auspicando un Suo riscontro.

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner