0
0
0
s2smodern

Federico Pizzarotti addio M5S conferenza stampaAvanti che c’è posto. Con la determina 3602, a firma Donatella Signifredi, il Comune di Parma stanzia le cifre necessari a prorogare per tre mesi il distaccamento dalla Regione Emilia-Romagna (governatore il renziano Stefano Bonaccini) di Simona Morini e Lorenzo Melegari.

Il secondo è il tizio che ha ripreso per tre annetti l’Artlab nelle attività svolte grazie ai soldini erogati da Laura Rossi e compagnia cantante, e per la sua permanenza nel ruolo di “istruttore amministrativo” a 18 ore settimanali sono stati stanziati 4.522 euro, comprensivi di stipendi, contributi ed irap fino al 31 marzo 2018. Una presenza che, semplicemente, stride con le affermazioni di Federico Pizzarotti rispetto alla corposità delle macchine burocratiche e sulla valorizzazione delle risorse interne al Comune di Parma fatta presentandosi anni fa ai propri concittadini.

E’ invece a tempo pieno lo stanziamento per Simona Morini, posizione organizzativa (ma de facto dirigente al comando dell’Ufficio Stampa) trasferitasi dalla Provincia di Parma al Comune come effetto traino dell’assunzione di Marco Giorgi al ruolo di direttore generale. Quest’ultimo, fedelissimo di Massimo Iotti (è vera anche l’affermazione contraria), va considerato la pietra angolare dell’accordo Bonaccini-Pizzarotti, come del resto narrato da questo giornale da ben prima che il sindaco di Parma e il M5S separassero le proprie strade.
Simona Morini, donna che si è ad oggi “dimenticata” di informare i cittadini di tutta una serie di passaggi spinosi ( LEGGI L’ULTIMO, LA VALUTAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SUL PIANO DI MARCO FERRETTI ), ci costerà da qui a fine marzo 9.720 euro, quasi tutti consistenti in stipendi. Domandina: il vostro è di 3 mila euro al mese? No, eh? Bravi, bravi...continuate pure ad essere così accondiscendenti, che andate alla grande.
E con questo “regalino” di fine anno, ecco che la corte di Pizzarotti mantiene la linearità che l’ha contraddistinta fino ad oggi: quella di costare un botto di soldi alle tasche dei parmigiani, e a quelle casse che proprio per la formazione professionale dei disabili non ne trova (ironia della sorte, Lorenzo Melegari è fratello di quel Marco anima del Sild).

PER APPROFONDIRE:

LEGGI DELLA "RESA" AD OGGI DEI DELEGATI DEL SINDACO

LEGGI DELL'ASSUNZIONE DI UNA DIRIGENTE A 106 MILA EURO ANNUI

LEGGI DELL'ELEMOSINA POLITICA DI BONACCINI PER LA SICUREZZA AL SAN LEONARDO

LEGGI DEI SOLDI STANZIATI PER FEDEZ A CAPODANNO

Sostieni Rossoparma con una donazione

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner

02 RossoParma banner

03 RossoParma banner

04 RossoParma banner

05 RossoParma banner

06 RossoParma banner

07 RossoParma banner

01 RossoParma banner